Oliverio “Agricoltura pilastro dell’economia” In evidenza

  • Si è svolto nel contesto della Fiera di agricoltura e alimentazione
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
L'intervento di Oliverio ad Altomonte L'intervento di Oliverio ad Altomonte
Hostaria Antico Borgo

ALTOMONTE - «È importante lavorare per valorizzare la ricchezza, la qualità delle nostre produzioni agricole». L’ha detto, a chiare lettere, il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio parlando sabato scorso nell’assise inserita nell’ambito della Fiera dell'agricoltura, alimentazione e prodotti calabresi promossi dalla Fna (Federazione nazionale agricoltura).

«Nel comparto agricolo – ha sottolineato Oliverio – abbiamo il pilastro della nostra economia. Ancora oggi, e negli anni che abbiamo davanti, quello agroalimentare è il settore portante dell’economia regionale, sia per la produzione vendibile, sia per la ricchezza che si produce, sia per l’occupazione che in agricoltura trova spazio, sia, infine, in relazione ai processi di trasformazione che stanno intervenendo». Valorizzare – attraverso una festa – i prodotti calabresi, le eccellenze locali, l’impresa sana che produce ricchezza e lavoro, è stato, infatti, l’obiettivo principale della prima Fiera dell’agricoltura, dell’alimentazione e dei prodotti calabresi ospitata presso alcuni capannoni allestiti ad hoc in contrada Pantaleo. Oliverio ha voluto sottolineare perciò che «l’agricoltura è il pilastro dell'economia calabrese», e l’ha affermato dinanzi alla platea dei convenuti al sesto Congresso regionale della Fna all’interno del salone “Razetti” del Museo civico altomontese. Lo stesso è stato concluso dal segretario nazionale Fns Confsal, Cosimo Nesci. Ha partecipato, tra gli altri, anche il segretario regionale e vicesegretario nazionale della Fna, Mario Smurra, per «un evento che ha voluto essere anzitutto di sensibilizzazione ai temi dello sviluppo eco-sostenibile e durevole, dell'agricoltura di qualità e dell'educazione alimentare». «Il settore agricolo in Calabria negli anni della crisi – ha concluso Oliverio – è stato l’unico che ha retto assieme all’agricoltura del comparto nazionale. Oggi, nel mondo, abbiamo una crescita dell’export soprattutto nell’agroalimentare. A differenza di qualche anno fa, il “Made in Italy” è identificato fondamentalmente, seppure non esclusivamente, con la qualità della nostra cucina e dei nostri prodotti agroalimentari». Tantissimi i produttori che vi hanno esposto negli stand fieristici. Testimonial dell’evento è stato Amaurys Pérez, pallanuotista cubano naturalizzato italiano.



© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners