"Svolta Popolare" a Terranova incontra politici ed associazioni

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
"Svolta Popolare" a Terranova incontra politici ed associazioni

TERRANOVA DA SIBARI - Dopo la formale costituzione nelle settimane scorse a Terranova da Sibari del gruppo Socio-politico-culturale “SVOLTA POPOLARE”, ad opera di ex amministratori locali, professionisti, liberi cittadini e di quanti intendono dare un contributo fattivo alla crescita ed allo sviluppo della nostra cittadina, nei giorni scorsi una delegazione dello stesso Movimento ha incontrato nella propria sede il Gruppo di opposizione in senso al Consiglio Comunale, costituito dagli avvocati Damiano Libonati ed Angela Diodati e dal Sig. Pasqualino Diodati, per fare il punto della situazione sull’attuale fase politica a Terranova da Sibari e per confrontarsi sulle annose questioni che affliggono da anni l'intera comunità.

L’intento dell’iniziativa, così come ribadito sia dal Consigliere del PD, Damiano Libonati, che dai diversi rappresentanti in seno al movimento “Svolta Popolare”, è  quello di sottoporre all’attenzione dei partiti e movimenti politici che si ispirano ai valori del centro-sinistra, alle Associazioni culturali e sociali, a ciascuna persona interessata, una breve riflessione politica sul futuro di Terranova da Sibari, che dovrà vedere coinvolti singole persone e soggetti politici e culturali, che vogliano con passione e responsabilità costruire un progetto alternativo all’attuale amministrazione comunale.
Durante l’incontro, al quale erano presenti tra gli altri, l’ex Sindaco Eugenio Veltri, Damiano Ferraro, Luigi Apa, Mario Viterirri, Sergio e Pino Rigiracciolo, Salvatore Nigro, Gaetano Corso, Fasanelli Francesco, Salvatore e Nicola Oliva ed altri, sono stati evidenziati gli intendimenti a cui si ispira l’organismo appena costituito, e che devono essere tradotti in un progetto comune, fra quanti ritengono che l’attuale fase politica, inaugurata quattro anni fa dalla Giunta Lirangi e che si avvia alla sua conclusione, non abbia saputo interpretare le giuste aspettative di una comunità verso un nuovo progetto di crescita e di sviluppo del paese.
In pratica i vari interventi hanno evidenziato questa carenza di progettualità, che lungi dal riportare il nostro paese ad un ruolo di centralità che aveva nel passato all’interno del comprensorio, addirittura lo ha marginalizzato rispetto ad altre realtà meno importanti della nostra.
Nell’incontro è stato altresì evidenziato la necessità di unire le forze migliori del paese in prospettiva futura per una nuova Alleanza democratica per Terranova, con una nuova classe dirigente e una nuova leadership che già nelle prossime settimane inizi a lavorare in concreto sulle questioni economiche, culturali e sociali che attanagliano il nostro comune e predispone, coinvolgendo tutti gli attori sociali, un programma di governo da sottoporre alle prossime elezioni amministrative ai cittadini.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners