Il bilancio dei primi tre anni e mezzo di amministrazione a Firmo

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Il bilancio dei primi tre anni e mezzo di amministrazione a Firmo

FIRMO – Dopo tre anni e mezzo di amministrazione, la squadra di governo, vittoriosa sotto il segno “Rinnova Firmo” e guidata dal sindaco Gennarino Russo, scrive ai cittadini il bilancio delle attività amministrative. Nel documento emergono gli “Importanti risultati raggiunti nonostante la difficile situazione economica dell’Ente”.
In particolare si legge: «L'ultimo ottenuto, in termini di tempo, è il finanziamento concesso dalla Giunta regionale della Calabria, guidata dal Presidente Oliverio, di un 1 milione e 740 mila euro per la realizzazione del nuovo impianto di depurazione che servirà l'intera popolazione e che comprenderà anche la zona di Piano dello Schiavo. Si tratta per il nostro territorio di una delle più grandi opere pubbliche che riguarda uno dei servizi di importanza primaria per i cittadini e per l'ambiente.

Al via anche il progetto di accoglienza SPRAR annualità 2018-2021, finanziato dal Ministero dell'Interno, per un importo di euro 780.000 circa.
Altra notizia positiva nell'ambito delle opere pubbliche è la firma della convenzione sottoscritta dal Comune di Firmo e dalla Regione Calabria relativa all'intervento sull'edificio scolastico in Piazza Vorea Ujko (Scuola Elementare) per un importo complessivo di euro 783.537,90 e che avrà ad oggetto interventi di miglioramento sismico e di riqualificazione energetica (sostituzione degli infissi, cappotto termico, realizzazione di ascensore, impianti tecnologici, ecc.), i cui lavori inizieranno a breve.
Il nostro Comune ha recuperato un altro finanziamento (Regione Calabria - Assessorato LL.PP.) per il rifacimento di Piazza Ludovico Ariosto (Ka Këllogjëri), che si collegherà a Corso Garibaldi ed a Piazza Diaz.
Il citato elenco non esaurisce l'opera politico-amministrativa portata avanti dall'amministrazione “Rinnova Firmo”; infatti, tra le opere programmate vi sono: Scuola Media in Via G. De Rada per interventi di miglioramento sismico e di riqualificazione energetica, efficienza energetica dell'illuminazione pubblica in Piano dello Schiavo, bando per il potenziamento della raccolta differenziata, recupero del Centro storico Via Dante. Altri progetti sono in cantiere: la riqualificazione del Cimitero comunale, il recupero della strada Via Europa, la riqualificazione dell'area sottostante il Palavetro con previsione di scalinata di collegamento con Corso Cavour, la realizzazione del Teatro comunale in Viale Mazzini.
È doveroso chiarire che gli ostacoli che la compagine amministrativa ha incontrato nella risoluzione delle varie problematiche è strettamente legata alla mancata programmazione negli anni passati in ordine agli interventi assolutamente urgenti e necessari sulle opere pubbliche. Per questo è stato necessario prima procedere alla previsione, per poi predisporre gli atti ed i provvedimenti conseguenti così da raggiungere alcuni degli obbiettivi prefissati. Basti pensare che una struttura come l’edificio scolastico in Via G. De Rada era stata chiusa dalla precedente amministrazione a causa di banali infiltrazioni di acqua, risolvibili con una manutenzione di poche migliaia di euro, per essere poi definitivamente abbandonata. Ciò ha comportato un ulteriore deterioramento dello stabile tale da necessitare per il suo recupero un intervento più incisivo, intervento che l’amministrazione comunale ha inteso programmare sia per la sua conservazione ed anche al fine di adibirlo a Scuola Elementare e Media per l’anno scolastico 2017/2018, in attesa della realizzazione dei lavori presso l'edificio Scuola Elementare in Firmo centro.
La riapertura del plesso è stata una vera e propria sfida nella quale l’amministrazione ha fortemente creduto, tanto da programmare i lavori eseguiti in tempo record. Il risultato raggiunto è stato reso possibile anche grazie alla sinergia e collaborazione tra Ente comunale e Dirigenza scolastica; infatti, attraverso il progetto “Scuole belle, Scuole sicure”, sono state destinate alle strutture scolastiche di Firmo somme che hanno consentito la tinteggiatura della Scuola di Via De Rada e della Scuola Materna.
Malgrado le difficili condizioni economiche in cui versa il bilancio dell'Ente, l'amministrazione “Rinnova Firmo” ha sempre garantito i servizi essenziali quali l'erogazione dell'acqua potabile, nonostante i problemi di siccità nel periodo estivo, l'efficienza della rete fognaria e della pubblica illuminazione, la manutenzione delle strade principali, del verde pubblico, la raccolta differenziata, il trasporto scolastico, il riscaldamento delle strutture pubbliche che, si rammenta, avviene a costo zero per la Scuola Materna e l'edifico comunale grazie ai finanziamenti di efficientamento energetico ottenuti dal Ministero dell'Ambiente. Un'attenzione particolare è stata  riservata alla tutela delle fasce deboli con la costante istituzione di borse lavoro, contributi agli indigenti, nonché ai lavoratori percettori di mobilità in deroga con l'adesione del Comune ai progetti regionali per l'utilizzo degli stessi presso il nostro Ente.
In tema di sicurezza, a giorni verranno installate nelle zone principali del Paese ulteriori telecamere per videosorveglianza, in aggiunta a quelle già operanti presso le strutture scolastiche e l'ex Convento dei Domenicani, dotate di tecnologia ad infrarossi per un controllo del territorio sia di giorno che di notte.
Per quanto riguarda il settore di promozione della cultura arbëreshë e del marketing territoriale, in questi anni è stato istituito il Museo delle Arti e delle Tradizioni. Abbiamo confermato, grazie ai finanziamenti della Legge 482/1999, lo Sportello linguistico, unitamente alle manifestazioni folkloristiche e di promozione della cultura arbëreshë come le Vallje.
Altro obiettivo raggiunto in questi anni è il nuovo Regolamento comunale per la gestione del servizio idrico. Il nostro Comune, infatti, dopo cinquant'anni si è dotato di nuove norme che hanno snellito le procedure amministrative e tecniche, che vanno ad unirsi all'altro risultato che ha ricevuto il plauso della popolazione e che riguarda il servizio delle lampade votive presso il Cimitero comunale, il cui canone annuo non ha subito alcun aumento.
Come tutti i cittadini hanno potuto constatare, su Corso Cavour è stato istituito, in via sperimentale, il senso unico di circolazione. Ciò è avvenuto sostanzialmente per far fronte alla problematica dell'intensificarsi del traffico urbano e, quindi, per ragioni di pubblica sicurezza e di pubblico interesse, nonché per una maggiore fruizione degli spazi da parte dei pedoni. Dopo circa due settimane dalla sua operatività, il senso unico è apprezzato da tanti concittadini entusiasti di una decisione che va nella direzione non solo della sicurezza stradale, ma che dà la possibilità di riscoprire il piacere di fare una passeggiata sul corso principale senza mettere a rischio la propria incolumità fisica, come emerso dall'incontro-dibattito tenutosi lo scorso 4 febbraio presso il Palavetro che ha visto la partecipazione di tantissime persone.
“Rinnova Firmo” porterà avanti gli incontri con la popolazione attraverso iniziative e dibattiti pubblici per rendere nota l'azione di governo e dialogare con i cittadini, per i quali le porte del Comune continueranno ad essere sempre aperte».

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners