Spi Cgil soddisfatto per accordo che porta la 14esima ai pensionati del territorio

CASTROVILLARI - «Grazie all’accordo firmato dallo SPI CGIL con il governo a settembre 2016, unitamente alle altre sigle confederali dei pensionati, la nuova 14° è diventata una realtà ed il 1 luglio u.s. ed i pensionati con almeno 64 anni di età e con un reddito non superiore ad euro 13.049,14 l’hanno già riscossa». Lo afferma Francesco Spingola, segretario generale dello Spi Cgil Pollino-Sibaritide-Tirreno, che in una nota aggiunge: «Nel 2017, quindi, la legge di stabilità ha reso attuative le nuove regole sulla 14° mensilità, che è stata rivalutata per chi già la percepiva, ed estesa ad una più ampia platea di pensionati in base ai nuovi requisiti reddituali richiesti. C’è stata, inoltre, la novità della No tax area che esclude dall’obbligo della dichiarazione dei redditi tutti i pensionati che hanno un reddito complessivo inferiore ad euro 8.125,00, con ulteriori benefici fiscali anche sulla tassazione locale poiché esclude anche il pagamento dell’irpef comunale e regionale.

Altomonte, il ricordo di Presta a dodici anni dalla scomparsa

ALTOMONTE - Martedì scorso 4 luglio sono trascorsi ben dodici anni dalla scomparsa di Michele Presta. Era una giornata afosa allora. E Michele Presta, dirigente sindacale della Cgil calabrese, nativo proprio di Altomonte, era atteso a Pizzo Calabro. Doveva parlare, da segretario della Flai, in una delle tante iniziative sulle tematiche dei lavoratori agricoli, quei braccianti da cui era partita la sua storia sindacale. Michele, però, non arrivò mai a Pizzo.

Altomonte, lo Spi-Cgil sulla giornata dell'acqua: "Bene prezioso ma non inesauribile"

ALTOMONTE – Dopo la giornata mondiale dell’acqua, celebrata lo scorso 22 marzo, il direttivo della Lega Spi-Cgil “Altomonte - Esaro” – tramite il proprio responsabile Mario Gaeta – ha voluto esternare il proprio pensiero. Infatti, in una riunione tenutasi nella Camera del lavoro si è discusso dell’importante tema parlando dell’acqua come elemento che è “sinonimo di vita”. Istituita nel 1992 dalle Nazioni Unite, questa giornata mondiale offre vastissimi spunti ma due in particolare sui quali gli iscritti hanno discusso: l’utilizzo sconsiderato di un bene prezioso ed il ciclo delle acque. «È un bene prezioso perché indispensabile per tutte le forme viventi, ma la stessa disponibilità non è inesauribile.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners