Lateano in bilico, la minoranza chiede le dimissioni

ALTOMONTE – Con una nota accompagnata da un manifesto che è stato affisso sui muri della città di Altomonte, i consiglieri comunali Francesco Provenzale, Francesco Iannuzzi, Antonio D'Ingianna, Francesco Coppola e Gianpietro Coppola chiedono al sindaco Giuseppe Latenao le proprie dimissioni. Alla base della richiesta sembra esserci un'uscita di scena del consigliere Joey Vitale che, secondo quanto si legge, avrebbe abbandonato la maggioranza.

Coppola accusa Lateano: "Lavori di più rispettando chi lo ha preceduto. Sta facendo solo danni ad Altomonte"

ALTOMONTE - «Ancora una volta, e con dispiacere, dobbiamo censurare le esternazioni di scarsa eleganza del Sindaco di Altomonte Peppino Lateano, che tutto preso ad auto-incensarsi, non si rende conto di essere poco obiettivo, poco attento e di cadere, a volte, nel ridicolo». Così l'ex sindaco di Altomonte, Gianpietro Coppola, oggi consigliere comunale di minoranza, commenta la recente uscita del sindaco Lateano su Facebook inerente alla sostituzione delle bandiere con “i vecchi stracci”, affermazione evidentemente poco gradita a Coppola. Ed è quest'ultimo che aggiunge: «In questi giorni pre-Festival Facebook trabocca di post del Sindaco Peppino Lateano, in cui lo stesso si vanta e si gloria di ogni cosa, anche piccolissima e di normale gestione, che viene fatta, denigrando continuamente chi lo ha preceduto.

Coppola: "Il flop della Festa del Pane di Altomonte è costato 4mila euro"

ALTOMONTE - «Pur nel grande rispetto per l’accostamento a San Francesco di Paola, nella particolare ricorrenza di questo anno, e per la presenza dell’Istituto Alberghiero della città tirrenica, non possiamo nascondere il grande dispiacere per aver constato la distruzione della Festa del Pane, ridotta ormai a una piccola fiera di paese». Così esordisce Gianpietro Coppola, già sindaco di Altomonte e attuale consigliere di minoranza del gruppo “Uniti per Altomonte” a margine della chiusura della Festa del Pane. Un commento che non lascia spazio alla immaginazione ma che, invece, punta a rilevare quei risultati che, dice, “sono sotto gli occhi di tutti”. A partire dalla data che Coppola dice essere “sbagliata” in quanto ha «impedito persino agli altomontesi di partecipare all’evento, impegnati come erano tra la Beatificazione di Mons. Francesco Maria Greco e le Comunioni dei propri figli».

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners