L'amministrazione sanlorenzana condanna i gesti di FN

SAN LORENZO DEL VALLO - «Il Sindaco e l’amministrazione comunale di San Lorenzo del Vallo condannano fermamente quanto accaduto l’11 agosto in occasione della Festa del Santo Patrono ad opera di alcuni militanti appartenenti al movimento Forza Nuova». E' la nota dell'Amministrazione comunale sanlorenzana che prende le distanze dalle manifestazioni dei forzanovisti paesani durante il concerto di Povia.

Povia a San Lorenzo brucia le gufate di chi si aspettava il fallimento della festa

SAN LORENZO DEL VALLO - “Povia chi?“, diceva qualcuno. “Un ex cantante dai testi brutti e sconnessi che di musica non capisce una mazza“, faceva eco il solito saccente arrogante. Dito puntato contro il Comitato festa, infarcito di rappresentanti dell'amministrazione comunale per necessità (visto che gli altri preferiscono parlare e sparlare sui social piuttosto che impegnarsi concretamente!), colpevole, a loro avviso, di aver investito su una figura di secondo piano dopo che negli anni passati sullo stesso palco erano saliti artisti del calibro di Nino D'Angelo, Luca Barbarossa, Marco Masini, Nomadi, e via così.

Forza Nuova risponde a Manoccio: "Incolpa innocenti di un reato non avvenuto"

COSENZA - "Assessore Manoccio, attenzione! Incolpare degli innocenti di un reato non avvenuto (lei parla di minacce) è diffamazione e calunnia". Lo scrive in una nota di replia il coordinatore regionale di Forza Nuova Calabria, Davide Pirillo, alle dichiarazioni di Manoccio dopo lo striscione apparso al concerto di Povia a San Lorenzo del Vallo. Pirillo, inoltre, puntualizza anche sul saluto romano che i componenti forzanovisti sanlorenzani hanno più volte fatto nel corso della serata: "Per quanto riguarda i saluti romani, decine di sentenze lo hanno dimostrato, non è reato.

Alla festa patronale Forza Nuova "saluta" Povia e la piazza alla maniera "romana"

SAN LORENZO DEL VALLO – La festa di paese per il santo patrono, a San Lorenzo del Vallo, si trasforma in una campagna di polemica politica. In occasione della polemica fra il cantante Povia, esibitosi ieri sera in una piazza gremita oltre l'inverosimile, e il delegato regionale all'immigrazione, Giovanni Manoccio, già sindaco di Acquaformosa, ci mette lo zampino la locale sezione di Forza Nuova che, dall'alto di un balcone, espone uno striscione con la scritta: “Via Manoccio dalla Calabria. Stop accoglienza bu$ine$$”. Durante la serata, interrotta per circa un'ora da un guasto tecnico alla corrente, il gruppo forzanovista non ha mancato di fare più volte il saluto romano.

Forza Nuova in Prefettura contro lo Sprar a San Lorenzo

SAN LORENZO DEL VALLO – (Comunicato stampa) Nei giorni scorsi, una delegazione di forzanovisti, guidata da Francesco Mustaro (segretario cittadino di FN San Lorenzo\Spezzano) e dall’avv. Maurizio Via (militante di FN Cosenza) è stata ricevuta in Prefettura circa il “problema immigrati”, recentemente al centro delle cronache locali.
I forzanovisti sono stati ascoltati dal capo di gabinetto del prefetto, al quale è stato consegnato il faldone contenente le centinaia di firme che i militanti del movimento hanno raccolto presso San Lorenzo del Vallo ed i comuni limitrofi. La suddetta petizione è lo strumento per mezzo del quale, i militanti del partito, hanno messo in atto la loro protesta contro la possibile apertura di uno “SPRAR” nel loro comune. La partecipazione popolare, a tale iniziativa, è stata considerevole.

Il bilancio di Forza Nuova a San Lorenzo sull'accoglienza dei migranti

SAN LORENZO DEL VALLO – (Comunicato stampa) «In qualità di referente cittadino del movimento politico Forza Nuova San Lorenzo del Vallo intendo, con il presente comunicato, fare un breve excursus su quella che è stata, in questi ultimi mesi, la nostra attività. In particolar modo mi riferisco alle nostre iniziative volte a far chiarezza sul progetto di collocazione, sul territorio del nostro comune, di immigrati richiedenti asilo».
Così Francesco Mustaro, Segretario di Forza Nuova San Lorenzo del Vallo scrive in una nota in cui aggiunge: «Già da inizio 2017 siamo venuti in possesso, in maniera del tutto fortuita, di una circolare emessa dagli uffici della Prefettura di Cosenza riguardante il Piano nazionale di riparto dei migranti richiedenti asilo nella quale, tra gli altri comuni, veniva riportato anche quello di San Lorenzo del Vallo quale destinatario di numero 14 posti, stabiliti dal suddetto piano di riparto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners