Smiriglia comunica l'apertura della diga del basso Esaro

TERRANOVA DA SIBARI – (Comunicato stampa) Il Consigliere Delegato all’Agricoltura del Comune di Terranova da Sibari, Massimiliano Smiriglia, con una breve nota comunica alla cittadinanza e in particolare agli agricoltori interessati, che sono state aperte le saracinesche dell’invaso della diga del Basso Esaro.
Ora le risorse idriche necessarie sono già a disposizione dei territori della quota 40 e Apollinara: si tratta di un’erogazione da 200 litri al secondo per arginare le esigenze più immediate.

Ameruso indignato per i disagi dovuti alla carenza idrica

TARSIA – (COMUNICATO STAMPA) Indignazione e rabbia vengono dal sindaco del comune di Tarsia, Roberto Ameruso, il quale continua a lamentare forti disagi in tema di carenza idrica. Infatti, nonostante il periodo invernale ormai alle porte, forte è il malcontento dei suoi concittadini a causa della continua mancanza di acqua nelle abitazioni. Il tutto nasce da una comunicazione, dopo i già pesanti disagi estivi, della Sorica dello scorso 26 ottobre in cui si annunciava una ulteriore calo del 35% della disponibilità idrica dell'acquedotto Venaglie. «Una comunicazione -afferma Ameruso- che ci lascia completamente basiti perché l'acquedotto delle Venaglie ha subito un ulteriore calo rispetto alla situazione di normalità». Per tali ragioni il primo cittadino aggiunge: «È qualcosa di inverosimile che ci fa vivere una situazione di gravissimo disagio.

Emergenza idrica a Luzzi, il sindaco spiega le ragioni del disagio

LUZZI - “Ridotte precipitazioni invernali ed attuale periodo di siccità; ridotta (da 100-120 lt/sec. a circa 30 lt/sec.) quantità di acqua sul Trionto per captazioni (abusive?) a monte del sito di potabilizzazione concessa a Sorical dalla Regione Calabria”. Sarebbero queste, in particolare, le motivazioni della drastica riduzione della portata idrica che la Sorical fornisce ai comuni interessati. A spiegarlo ai cittadini è il sindaco Manfredo Tedesco. La comunità luzzese, infatti, è ormai da diverse settimane alle prese con l’emergenza idrica. Nella gran parte delle abitazioni, appunto, di acqua non ne scorre dai rubinetti.

Carenza idrica a Luzzi, interviene Cilento (FdI)

LUZZI - Sull’emergenza idrica, a Luzzi, interviene anche il locale circolo di “Fratelli d’Italia”. Il presidente Alessandro Cilento sostiene che anche i beni primari come l 'acqua sono carenti nel territorio luzzese. “Ormai da più di un mese il servizio idrico non è garantito in maniera sufficiente in tutto il territorio del comune. E' proprio il caso di dire - scrive in una nota il presidente di FdI - che il servizio fa acqua da tutte le parti meno che nelle tubature“. Cilento ricorda che “i cittadini vogliono sapere cosa sta succedendo: non vi è nessuna chiarezza in merito all’attuale carenza idrica.

Carenza idrica a Luzzi, Montalto scrive ad oliverio

LUZZI – “Una risposta certa sulla risoluzione di un problema che mette vergogna solo a parlarne”. È quanto chiede al presidente della Regione, Mario Oliverio, il consigliere comunale di maggioranza Francesco Montalto. In una lettera al governatore della Calabria infatti, Montalto rappresenta il malcontento della popolazione luzzese circa la grave carenza idrica che interessa il territorio di Luzzi. “La mancanza d’acqua è un problema che si ripete anno dopo anno ma che mai, credo, sia stato affrontato nella maniera giusta. Da noi – scrive il consigliere comunale ad Oliverio - siamo oramai al collasso.

Carenza idrica, disagi in molte zone di Luzzi

LUZZI - Continua a mancare l’acqua in molte zone della cittadina luzzese. La carenza idrica, infatti, sta causando disagi alla popolazione. In alcuni rioni del paese l’acqua arriva nei rubinetti solo per qualche ora al giorno e, comunque, - lamentano in molti - quando la gente non è in casa. Ad essere maggiormente interessati sarebbero i nuclei abitati del Rione Santa Filomena nonché le famiglie che abitano nelle zone alte del paese dove, purtroppo, il prezioso liquido non riesce ad arrivare. In questi quartieri, inoltre, non esistono, a differenza del centro storico, da più tempo fontane pubbliche.

La carenza idrica. Un problema ancora da risolvere per l'Esaro

ESARO - Per alcuni comune della Valle dell'Esaro la fine dell'anno non è stata proprio fra le migliori dal punto di vista dei servizi di fornitura idrica. Infatti, proprio nei giorni scorsi il responsabile della sede zonale della Sorical, Giovanni Trebisacce, ha comunicato ai comuni di Spezzano Albanese, San Lorenzo del Vallo, Terranova da Sibari, Tarsia, Altomonte, Firmo e Lungro, la carenza idrica dell'acquedotto Venaglie.
Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners