La Fidas regionale fa appello ad una corretta prevenzione dalle zanzare

SAN MARCO ARGENTANO - Prevenire, come sempre, è meglio che curare. Va in questa ottica l’appello di Antonio Parise, giovane sammarchese e presidente della Fidas regionale, teso ad evitare che alcune malattie virali, tra cui la Chikungunya, la febbre Dengue e l’emergente Zikavirus, che sono trasmesse da zanzare e che il loro vettore più efficace è la famigerata “zanzara tigre” attiva in questo periodo fino al mese di novembre.

Antonio Parise è presidente regionale Fidas Calabria

SAN MARCO ARGENTANO - Antonio Parise è stato eletto presidente della federazione regionale FIDAS (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) Calabria. In poco più di un anno è riuscito a scalare tutti i vertici associativi regionali, partendo da semplice donatore e passando per la presidenza della sezione di San Marco Argentano. Parise, under 30, risulta il più giovane presidente regionale d’Italia non solo della Fidas ma anche tra tutte le altre associazioni che si occupano di donazione sangue (AVIS, FRATRES, CRI). Una candidatura trasversale che ha saputo mettere d’accordo tutti i componenti dell’assemblea regionale, raccogliendo la totalità dei consensi.

Parise nel direttivo regionale della Fidas

SAN MARCO ARGENTANO - Antonio Parise, presidente della sezione Fidas di San Marco Argentano, nei giorni scorsi è stato eletto all’unanimità nel direttivo regionale della Fidas Calabria. «Sono orgoglioso e felice -ha affermato Parise- per questa elezione, in seno al più alto organo associativo regionale. Il cammino non è facile, perché ormai fare associazionismo, specie in ambito sanitario, prende molto tempo della giornata, bisogna aggiornarsi di continuo con le leggi e i decreti che cambiano periodicamente. Bisogna poi sempre tenersi pronti a qualsiasi evenienza ed urgenza».

A San Sosti la Fidas raccoglie il sangue

SAN SOSTI – (Comunicato stampa) Domenica 2 aprile 2017 raccolta sangue nel comune di San Sosti, in via S. Croce, dalle ore 8:00 alle ore 12:00. «Siamo perennemente in emergenza sangue nella provincia di Cosenza, soprattutto quando si è in cerca dei gruppi sanguigni rari -spiega Antonio Parise, presidente della sezione Fidas di San Marco Argentano- per cercare di arginare questa sempre alta richiesta, c’è il bisogno del supporto di tutti, specie nei territori dove non è radicata a fondo la cultura della donazione. Ringraziamo la comunità di San Sosti, che si è dimostrata sensibile al nostro appello ed in particolare un ringraziamento al donatore Giuseppe Maratea per l’impegno svolto in prima persona, per questa prima donazione in questo paese ricco di storia e di tradizione.

Prosegue la campagna "Una scelta in Comune" a San Marco

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) L'associazione Fidas (Federazione Italiana associazioni donatori di sangue), in sinergia con il comune di San Marco Argentano, stanno promuovendo la sensibilizzazione dei cittadini verso la "donazione degli organi" con manifesti e locandine presenti in tutto il territorio normanno. Il progetto nazionale “Una scelta in comune” prevede di esprimere la propria volontà di essere donatore di organi nel momento del rilascio o del rinnovo della carta d'identità.  

Il premio Fidas San Marco va ai medici

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) Si è svolto domenica 18 Dicembre 2016 nell’elegante sala consiliare del comune di San Marco Argentano il “Premio Fidas-San Marco”, evento organizzato dalla Fidas (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue) di San Marco Argentano che da anni promuove l’attività della donazione del sangue e la sensibilizzazione verso la donazione degli organi. Quest’anno ha deciso di istituire un vero e proprio riconoscimento per personalità che si sono distinte nel campo del sociale, del volontariato, professionale o che hanno avuto esperienze che hanno smosso le coscienze dell’opinione pubblica. Per questa prima edizione è stata scelta la categoria medica e intitolata “L’onore di dedicarsi al prossimo”, titolo emblematico che vuole evidenziare l’onere del medico di occuparsi delle collettività ma anche l’Onore di dedicarsene.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners