Esaro, molto partecipata la marcia comprensoriale per il clima

  • Wwf Calabria Citra, istituzioni e giovani hanno sfilato
Un momento della marcia per il clima Un momento della marcia per il clima

VALLE DELL'ESARO  - Ha risposto “presente” l’intero comprensorio dell’Esaro al «Climate strike», la marcia per il clima che ha visto venerdì scorso celebrare l’evento con studenti di tutte le età uniti nel dissenso proclamato nel mondo sulla scia delle pacifiche proteste della sedicenne Greta Thunberg.

Gli studenti delle comunità, sensibilizzati dal corpo docente, hanno preso parte all’evento organizzato su proposta del presidente del “Wwf Calabria Citra”, prof. Giuseppe Rogato. In collaborazione con le amministrazioni comunali di San Marco Argentano, Fagnano Castello, Roggiano Gravina e Santa Caterina Albanese, il corteo è partito - colorato di cartelloni dalle Pianette di Santa Caterina nel piazzale antistante la scuola media. Snodatosi sulla provinciale, è approdato alla base scout “La Farnia” del Farneto di Roggiano. Oltre trecento gli alunni provenienti dai vari plessi, i sindaci e tanti amministratori dei paesi organizzatori e una delegazione dei senior Scout. Proprio gli Scout sono un movimento da sempre a tutela dell’ambiente e non a caso il loro sesto articolo della legge scout dice “Lo scout vede nella natura l’opera di Dio; ama le piante e gli animali”. Gli aspetti logistici sono stati a cura dagli assessori Finisia Di Cianni (San Marco Argentano); Anna Maria Tarsitano (Fagnano Castello) e Stefania Postorivo (Roggiano Gravina), che hanno auspicato di “correre ai ripari prima che sia troppo tardi!”. E ringraziamenti per l’ottima riuscita della marcia sono andati anzitutto ai ragazzi che hanno partecipato attivamente con una serie di cartelloni colorati di riflessioni per ritrarre un mondo gravemente ammalato e appellarsi a richieste d’impegno su azioni che vanno verso la tutela ambientale dei territori, Un’elevata sensibilità quella sulle tematiche ambientali anche per un corpo docente capace di stimolare la fantasia e la sensibilità dei propri alunni a richiedere che il futuro dell’economia sia green.


© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners