Una donazione in nome dell'Ispettore Fusca per il Progetto AsCoLTO In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Il prof. Trebisacce consegna l'assegno ai membri dell'Associazione Il prof. Trebisacce consegna l'assegno ai membri dell'Associazione
Hostaria Antico Borgo

SPEZZANO ALBANESE – Nei giorni scorsi l'associazione AsCoLTO di Spezzano Albanese, che si occupa dei servizi logistici per i malati oncologici, ha ricevuto una cospicua donazione. Protagonista del gesto è stata la Jonia Editrice, diretta dal già prorettore Unical Giuseppe Trebisacce, che con la vendita del suo libro “Il Viaggiator Cortese – L'itinerario intellettuale e umano di Francesco Fusca” ha voluto sostenere il sodalizio arbëresh in nome e per conto del compianto Ispettore Fusca.

Questi, infatti, prematuramente scomparso nel giugno del 2016, era originario di Spezzano Albanese e a questo paese era molto legato. Dopo la sua dipartita, lo stesso Trebisacce, con la collaborazione dell'Ispettore Luigi Troccoli, ha inteso promuovere la realizzazione del volume che raccoglie una serie di testimonianze sui vari aspetti dell'uomo e intellettuale Fusca. L'opera è poi stata presentata in più posti della Calabria ed il ricavato, in accordo con la famiglia Fusca, è stato messo a disposizione di un'associazione che opera sul territorio in favore di pazienti oncologici.
«Siamo estremamente commossi -afferma la presidente di AsCoLTO, Ivana Domanico- nel vedere come l'opera di Francesco Fusca continua, nonostante i due anni dalla sua morte, a portare benefici sul suo Territorio. Accogliamo con grande emozione, quindi, la generosità della Jonia Editrice e, in particolare, del Prof. Trebisacce. Questo gesto ci stimola ad impegnarci ancora di più nel lavoro svolto con la speranza che, trattando principalmente con persone ammalate, la gente non debba mai avere bisogno di noi».

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners