Smiriglia illustra le aree di intervento

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Smiriglia illustra le aree di intervento

TERRANOVA DA SIBARI - Pronto intervento sulle cartelle di pagamento, disponibilità piena per acqua da irrigazione, operazioni di pulizia strade, misure d’emergenza su questione siccità.
“Sono le 4 principali aree di intervento costante che contraddistinguono ormai un rapporto consolidato del nostro Comune con il Consorzio di bonifica, attraverso un confronto sempre dialettico ma finalizzato ad affrontare i piccoli e i grandi problemi della comunità locale e agricola”.

In occasione della ripresa periodica dei lavori di pulizia dei fossi di scolo, e soprattutto del rinnovo dello “sportello tecnico” per lo sgravio di cartelle di pagamento, è il capogruppo di maggioranza, Massimiliano Smiriglia, a sintetizzare l’andamento costruttivo dei rapporti con il Consorzio di bonifica.
Per Smiriglia, che parla a nome della maggioranza, si conferma la capacità di costruire forme di collaborazione positive come si sono viste in particolare nel corso degli ultimi due anni in cui non sono mancate criticità su vari fronti. “Si è riusciti tuttavia – afferma – ad affrontare sempre con grande praticità le emergenze che di volta in volta si sono presentate: dall’approvvigionamento idrico straordinario con l’apertura degli invasi circostanti nella stagione estiva, alla concessione d’acqua sin da aprile”.
“Ciò senza dimenticare – aggiunge Smiriglia – necessità di primissimo piano sulle quali continueremo ancora a batterci: innanzitutto l’accelerazione delle politiche di investimento per nuove realizzazioni, intervenendo prontamente sulle perdite eventuali lungo le reti e rimettendo in attività impianti che invece potrebbero tornare utili”.
Viaggia su questo doppio binario, tra risoluzione dei problemi e richiamo all’efficienza, la filosofia dei rapporti tra l’amministrazione comunale e il Consorzio che poggia sull’equilibrio delle reciproche competenze e l'assolvimento dei rispettivi compiti. “La collaborazione istituzionale è un dovere – conclude Smiriglia – così come il diritto a livelli di efficienza sempre crescenti, prioritariamente in nome delle esigenze dei cittadini che pagano un servizio”.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners