"Prima l'essere umano": oggi la Giornata del Rifugiato

La copertina del libro La copertina del libro

SAN SOSTI  - “Prima l’essere umano”: è il titolo un po' provocatorio, viste le ultime esternazioni in merito, dato alla Giornata Mondiale del Rifugiato 2018 che si svolgerà nel centro del Pettoruto. Organizzato dallo Sprar (Sistema di protezione rifugiati e richiedenti asilo), che detiene un centro di prima accoglienza per i profughi proprio a San Sosti

, in sinergia con il Comune sansostese guidato da Vincenzo De Marco e l’associazione culturale “Vincenzo Matrangolo”, è il Progetto Mosaico a presentare l’evento durante il quale si disquisirà proprio delle priorità umanitarie rispetto a tutto il resto. L’evento è previsto per oggi pomeriggio alle ore 18, nella sala consiliare “Tufarelli Pisani” e sarà presente a proposito Elena Fiore Pisapia, autrice del libro “I ragazzi venuti dal mare” che proprio con un gruppo di ragazzi africani ha vissuto un’intensa esperienza personale che l’ha portata a vergare quanto vissuto in prima persona. Al termine del dibattito, i responsabili del Cpia (Centro provinciale istruzione adulti) di Cosenza consegneranno le certificazioni di lingua italiana ai beneficiari del progetto Sprar di San Sosti.


© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners