Senso unico su Corso Cavour: Russo replica alla petizione di firme In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Il sindaco Gennarino Russo Il sindaco Gennarino Russo

FIRMO – Si torna a parlare, a Firmo, della questione senso unico su Corso Cavour. Infatti, non molto tempo fa alcuni cittadini avevano raccolto delle firme per esprimere il proprio dissenso al senso unico, depositando il tutto al comune. Oggi l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Gennarino Russo, chiarisce ulteriormente la questione. È il primo cittadino, infatti, a tornare sulla petizione popolare circa la “scelta inadeguata del senso unico per risolvere il problema del traffico e della sicurezza del paese”, dopo aver acquisito 20 fogli contenenti 403 firme, dichiarando di aver preso «seriamente in considerazione la problematica relativa alla circolazione veicolare, soprattutto in relazione alla sicurezza ed alla incolumità pubblica».

Russo nella sua missiva precisa: «Seppur nel pieno rispetto delle diverse opinioni sulla “adeguatezza” o meno delle scelte assunte dall'Amministrazione circa il problema del traffico veicolare sulla strada principale del Paese, riteniamo di avere ampiamente rappresentato le ragioni che hanno indotto l’Ente ad assumere questa determinazione, ragioni che, ricordo, sono state indicate nei provvedimenti comunali (delibera di G.C. n. 3/2018 e atti del Consiglio Comunale del 3 maggio 2018 relativi alle comunicazioni del Sindaco)». E nel ricordare la fase sperimentale adottata per il senso unico, Russo fa sapere come il bilancio sia stato “estremamente positivo per la sicurezza e per gli spazi di fruibilità per i pedoni”.
«Ad oggi -continua il sindaco- l’annoso problema degli ingorghi, spesso causati da comportamenti degli automobilisti contrari oltre che al codice della strada anche al senso civico con fermate inopportune e parcheggi in doppia fila, sembra essersi risolto proprio con l’istituzione del senso unico di marcia. Tuttavia, non essendo ancora stata resa definitiva la decisione, nel merito permangono delle situazioni di potenziale pericolo derivanti dal transito consentito ai pullman di linea ed agli scuolabus. Sarà cura del settore viabilità del comune -rassicura- nel più breve lasso di tempo apporre la segnaletica definitiva e interdire anche ai suddetti mezzi il traffico nel doppio senso di circolazione». Ciò chiarito, quindi, il sindaco esprime dissenso rispetto alla petizione ricordando che il comune, con provvedimento del 10 aprile scorso (prot. 16256), ha ricevuto il parere favorevole della Provincia di Cosenza, quale ente proprietario della strada in questione, proprio in ordine alla istituzione del senso unico di circolazione sulla base delle motivazioni di pubblica sicurezza e di miglioramento della circolazione veicolare e pedonale indicate dall'Ente comunale.
«Finalmente anche su Corso Cavour -conclude il primo cittadino- una persona con disabilità può muoversi in relativa sicurezza nonostante l’assenza di marciapiedi, e tale iniziativa certamente determina un ampliamento delle aree pedonali nel rispetto dell’ambiente e della tutela delle salute delle persone».

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners