Segnalazioni in Prefettura per marijuana a Mottafollone

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Segnalazioni in Prefettura per marijuana a Mottafollone

MOTTAFOLLONE - Il possesso di sostanza stupefacente può avere due finalità: essere ceduta a terzi, anche se regalare è un reato come vendere, o per uso personale. Nel primo caso, se la stessa è detenuta (pur solo in parte) si configura il reato di detenzione ai fini di spaccio; se, invece, la sostanza è per uso personale c’è un illecito amministrativo previsto dall'articolo 75 del Dpr 309/90.

Ed è quello che è capitato a tre persone, all’apparenza insospettabili, beccati dai militari dell’Arma della Stazione di San Sosti nei pressi del campo sportivo di Mottafollone. I tre, segnalati alla Prefettura, sono un 49enne M. B., utilizzato in attività socialmente utili; e due 39enni (M.R. ed R. D. Z.), il primo operaio ed il secondo disoccupato. Alla guida del veicolo fermato c’era il più anziano dei tre, ed in seguito a successiva perquisizione del mezzo i carabinieri, guidati dal maresciallo maggiore Alberto Cestino, hanno rinvenuto, nel vano portaoggetti, un involucro in cellophane con una pur minima quantità di marijuana. Al conducente dell’auto è stata ritirata la patente, trasmessa all’Ufficio territoriale del Governo. La dose di marijuana, rinvenuta e sequestrata, è stata inviata in plico sigillato per ulteriori accertamenti al competente laboratorio analisi presso i carabinieri di Vibo Valentia. Il controllo che, nel caso di specie ha dato esito positivo, è proseguito da parte degli uomini della Benemerita, per reprimere ed anche prevenire qualsiasi tipo di reato.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners