San Marco, proseguono spediti i lavori del quadrivio dell’Esaro In evidenza

  • Un finanziamento regionale ha fatto partire i lavori
Lavori in corso alla rotatoria Lavori in corso alla rotatoria

SAN MARCO ARGENTANO - Procedono piuttosto spediti i lavori del quadrivio dell’Esaro situato nei pressi dello scalo sammarchese che comprendono, tra gli altri, la rotatoria per far defluire meglio la viabilità, il nuovo parcheggio-autostazione per gli autobus e tutte le opere connesse. I lavori si stanno realizzando utilizzando un finanziamento concesso dalla Regione Calabria ai sensi della legge regionale n. 24/87 e destinato, appunto, a sovvenzionare sia la realizzazione della stessa quanto l’adeguamento della viabilità e delle infrastrutture collegate compreso il parcheggio bus che consentirà una migliore razionalizzazione dei servizi.

L’importo è di poco superiore ai 296 mila euro compreso oneri di sicurezza diretti e indiretti. L’attesa rotatoria rappresenta un’opera importante poiché situata in un autentico snodo viario per la valle dell’Esaro. È un punto di raccordo verso l’A2 e quindi la città capoluogo, ma anche verso la costa tirrenica dell’Alto e medio Tirreno, quella jonica con la Sibaritide, senza dimenticare i paesi interni del comprensorio ma anche l’Arberia che poi non dista molto dal territorio sammarchese. Ma lo è - a maggior ragione - per la zona industriale del Fullone dove esiste quotidianamente un copioso traffico veicolare. Una rotatoria che, quindi, è davvero fondamentale per i tanti utenti della strada che, quotidianamente, attraversano il “quadrivio” più frequentato del comprensorio. L’opera pubblica, di grande valenza, servirà per attuare un'importante riqualificazione urbana di un'area del territorio sammarchese, che, con qualche giusta ulteriore integrazione, potrà assumere una rilevanza strategica in un quadro territoriale più complessivo. Un progetto che, peraltro, amplia e migliora le dotazioni territoriali minime per abitante, attraverso nuovi parcheggi e verde pubblico, e – al tempo stesso – crea la possibilità di far avvenire scambi e relazioni sia sociali quanto economiche e quindi per il miglioramento della qualità della vita. L'intera opera è stata progettata da un architetto sammarchese, al quale sono andati i complimenti ed il ringraziamento dei cittadini-utenti per aver concepito un’opera così importante per l’intero comprensorio.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners