Sequestrato argine del fiume Rosa a San Sosti per inquinamento ambientale In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Sequestrato argine del fiume Rosa a San Sosti per inquinamento ambientale

SAN SOSTI – (Comunicato stampa) Nel corso della mattinata odierna, il pronto intervento dei militari della Stazione Carabinieri di San Sosti, ha permesso di evitare di portare ad ulteriori e gravi conseguenze l’inquinamento ambientale sull’argine del fiume Rosa in località Fra Giovanni, sottoposto a vincolo paesaggistico, poiché ricadente nel parco nazionale del Pollino. In particolare, i continui servizi preventivi e repressivi in materia ambientale, permettevano di rinvenire, lungo il letto del predetto fiume, un deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e non.

Si accertava la presenza di diverse lastre deteriorate in cemento-amianto (eternit), molto probabilmente depositate ad opera di ignoti. Su disposizione dell’autorità giudiziaria di Castrovillari, che condivideva l’operato dei procedenti, si affidava la custodia dell’area sottoposta a sequestro all’amministrazione comunale, la quale provvederà alla rimozione dei rifiuti, nonché all’analisi delle acque, al fine di evitare che le stesse possano costituire un pericolo per la salute pubblica.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners