COnsegnato a San Marco il sesto premio Toga In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
COnsegnato a San Marco il sesto premio Toga

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) Venerdì 3 marzo, nella sala consiliare di Palazzo Santa Chiara, sede del comune di San Marco Argentano, si è svolta la cerimonia di consegna del “Premio Toga Lyda Amodei Scorza”.
L’evento, giunto alla sua sesta edizione, è stato animato da interventi qualificati, ognuno dei quali ha fornito una propria lettura sui temi importanti della giustizia, della legalità e della famiglia.

“Ringraziamo la Regione Calabria e la Provincia di Cosenza per la presenza dei loro rappresentanti, rispettivamente l’onorevole Giuseppe Giudiceandrea e il consigliere Felice D’Alessandro, e per il prestigioso patrocinio che hanno concesso all’iniziativa” ha dichiarato il sindaco della cittadina normanna, Virginia Mariotti, che ha aggiunto: “Abbiamo avuto il privilegio di ospitare illustri relatori che con entusiasmo hanno accolto l’invito dell’Amministrazione a partecipare a questo significativo evento, unico in Calabria. Tra questi il Procuratore Generale dottor Mario Spagnuolo, S.E. Monsignor Leonardo Bonanno, vescovo della nostra diocesi, il Professor Enzo Ferrari, docente ordinario di Diritto Privato all’UNICAL, l’avvocato Ninì Feraco, Presidente della camera penale “Avv. Fausto Gullo”, l’avvocato Maurizio Bonofiglio,  Presidente della camera civile, il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di San Marco Argentano, dottor Giuseppe Abrescia”.
Quest’anno il premio è stato consegnato alla Dott.ssa Marialuigia D’Andrea, proveniente da Cosenza, vincitrice dell’ultimo concorso in magistratura, così come segnalato dal Ministero della Giustizia.
Il magistrato Dott. Gaetano Laviola, vincitore della quinta edizione, ha aiutato ad indossare la toga alla emozionata neo magistrato Dott.ssa Marialuigia D’Andrea.
L’Amministrazione comunale ringrazia il giudice emerito dottor Franco Scorza, per aver voluto che il Premio TOGA si tenesse proprio a San Marco, che è il paese natìo della sua mamma, la signora Lyda Amodei Scorza.
Il Giudice Franco Scorza, che di solito conclude la toccante cerimonia, purtroppo, non ha potuto partecipare per problemi di salute, ma ha raggiunto palazzo Santa Chiara con un commovente messaggio augurale e con una interessante riflessione sull’altissimo ruolo del magistrato, e sulla missione che egli è chiamato a svolgere.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners