Dissapori fra Branda e Circolo PD. Missiva a Renzi per chiedere chiarimenti In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Gruppo di Luca Branda con Pino Gentile Gruppo di Luca Branda con Pino Gentile

SANT’AGATA DI ESARO – Sono giorni di tensione politica a Sant'Agata di Esaro. Infatti, nonostante la campagna elettorale sia terminata e i giochi sono praticamente chiusi a favore del riconfermato sindaco Luca Branda, i dissapori fra il primo cittadino ed il circolo locale del Partito Democratico non accennano a placarsi. Così, dopo la richiesta di commissariamento del circolo PD, chiesta da proprio da Branda, arriva una missiva indirizzata al Segretario Nazionale del Pd, Matteo Renzi, al Segretario Regionale del Pd, Ernesto Magorno, e al Segretario Provinciale del Pd, Luigi Guglielmelli, in cui il circolo santagatese, guidato da Palmira Nocito, mette a fuoco alcune questioni. Nel documento si legge come «Le accuse che il Sindaco del Comune di Sant’Agata di Esaro ha rivolto e rivolge nei confronti dei rappresentanti del nostro partito ad ogni livello, rappresentino plasticamente il delirio di onnipotenza che caratterizza il suo operato politico - amministrativo».

«Il Sindaco Branda -continuano-, infatti, non perde occasione per denigrare ed inveire, non solo contro chi rappresenta il nostro circolo ma contro Deputati, Assessori regionali, Segretario provinciale, Segretario regionale e Presidente della Giunta regionale Mario Oliverio.
La domanda preliminare che tutti dobbiamo porci è: in nome e per conto di chi parla?
Non è iscritto al Partito Democratico, né mai ha inteso confrontarsi con l’assemblea e gli organismi dirigenti del nostro circolo, tantomeno ha sostenuto le politiche del partito su problematiche sociali come l’accoglienza dei migranti e fatto grave ha riservato anatemi ed invettive ai rappresentanti del nostro partito anche  durante la recente competizione elettorale.
Chi, come Branda, continua a definirsi elettore Pd o addirittura “Pd non ufficiale” è stato sostenuto in questa campagna elettorale dall’On. Pino Gentile, noto consigliere regionale di centrodestra, e a dimostrazione della veridicità di quanto scriviamo alleghiamo agli organi in indirizzo anche la foto ricordo con la neo eletta amministrazione di Sant’Agata di Esaro.
Il nostro circolo è fatto di uomini e donne che portano avanti principi e valori, che hanno fatto un regolare congresso lo scorso 27 febbraio, eleggendo segretaria Palmira Nocito ed un direttivo formato soprattutto da giovani che con impegno e passione lavora per il partito.
Pertanto, è ridicolo che il Sindaco Branda chieda il commissariamento del circolo PD di S. Agata, senza averne alcun titolo.
Il Circolo Pd di Sant’Agata ha partecipato alle recenti elezioni amministrative in una lista civica che ha perso e che seppur ha ottenuto un risultato non soddisfacente, lo stesso non equivale ad annullare il lavoro svolto, ad annullare una realtà che opera ed agisce costantemente al servizio di un territorio, di una comunità e del partito. Eravamo all’opposizione e siamo rimasti all’opposizione.
Continueremo, pertanto, a guidare il circolo Pd di Sant’Agata di Esaro con la trasparenza, con la serietà e con lo spirito di servizio ed abnegazione che ci ha sempre contraddistinto».

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners