Anche a Fedula si è parlato di trivellazioni per il referendum

Anche a Fedula si è parlato di trivellazioni per il referendum

SAN LORENZO DEL VALLO – (Comunicato stampa) L’Amministrazione comunale di San Lorenzo del Vallo continua il suo “viaggio” tra le Scuole per attirare l’attenzione sull’importante appuntamento di Domenica 17 Aprile.
Infatti, si è svolto un altro incontro con le Scuole di Fedula al quale hanno partecipato i consiglieri comunali di maggioranza e minoranza, gli insegnanti e una delegazione dei genitori.
Erano presenti i consiglieri Pasquale Motta, Nicola Piragine, Angelo Filice, Maria Iannini e Emilia Iantorno. Per gli insegnanti, hanno dato il loro contributo Fernanda Quarta e Francesca Mazzotta.

L’incontro è stato aperto dal consigliere Motta, il quale ha portato i saluti del sindaco Vincenzo Rimoli, assente per motivi di lavoro, ma comunque presente e pronto a dare il proprio contributo nel dibattito su questo tema. Motta ha sottolineato l’importanza del Referendum del 17 Aprile e ha esortato di non disertare il momento, di dare il proprio contributo e di votare Sì. Inoltre, ha chiesto ai presenti di farsi portavoce presso parenti, amici e conoscenti per sensibilizzare tutti a recarsi alle urne e a dare il proprio voto.
La parola è poi passata al consigliere Iantorno che, in qualità di medico, ha spiegato a quali problemi di salute i cittadini possano andare incontro se dovessero continuare a esserci le trivellazioni e come questa attività abbia, appunto, un risvolto negativo sulle persone, le nuove generazioni in particolare e sull’ambiente.
Dopodiché il consigliere Nicola Piragine ha messo in evidenza i rischi derivanti dalle trivellazioni sul nostro territorio a livello ambientale e geologico, spiegando quali siano i pericoli e i disastri che ne derivano.
Il consigliere Maria Iannini ha a sua volta sottolineato quanto sia importante questo momento, chiedendo a tutti una viva partecipazione al voto esprimendo un convinto Sì e ha colto l’occasione per ribadire che il voto del Referendum è un atto di democrazia e libertà al quale non bisogna rinunciare.
La delegazione dei genitori e degli insegnanti hanno vivamente apprezzato l’incontro sia per l’argomento trattato che per il modo in cui si è svolto, visto che c’è stata una condivisione d’intenti dei consiglieri nel portare avanti il proprio pensiero sul Referendum di domenica.
Il consigliere Motta ha concluso il dibattito ringraziando tutti per la partecipazione e ha colto l’occasione per sollecitare i presenti a portare all’attenzione dell’Amministrazione comunale qualsiasi problema presente a Fedula, di essere portavoce di proposte e di rivolgersi tranquillamente ad Angelo Filice, delegato a raccogliere le istanze dei cittadini, per così concordare dei momenti di confronto e di dibattito con consiglieri e amministratori come, appunto, è stato fatto in questa occasione.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners