Brutto incidente a Sant'Agara d'Esaro, Interviene l'eliambulanza: due i feriti In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Brutto incidente a Sant'Agara d'Esaro, Interviene l'eliambulanza: due i feriti

S. AGATA D’ESARO -  Brutto incidente, per fortuna con due feriti non gravi, quello capitato giovedì pomeriggio poco dopo le ore 15 in località Pantano, sulla provinciale 263 quasi all’ingresso dell’abitato. Infatti, un furgone di un’azienda che offre servizi di “corriere espresso”, con alla guida una giovane di 25 anni, s’è scontrato quasi frontalmente con una monovolume condotta da un cittadino santagatese di 40 anni.

Necessario l’intervento dell’elisoccorso e di un’autoambulanza del 118 di San Marco Argentano per trasportare i feriti, entrambi presso l’Annunziata di Cosenza. Il ragazzo di 25 anni, R. M. residente a Rende, che era alla guida del furgone, avrebbe riportato un forte trauma toracico oltre ad altre lesioni di minore entità ed è stato trasportato con il velivolo atterrato presso il locale campo sportivo. Il 40enne santagatese, T. S. (queste le sue iniziali), invece, che lamentava dolori al petto, ad un braccio e ad un ginocchio è stato portato con l’ambulanza. Sono stati gli uomini del Corpo Forestale del locale Comando stazione i primi ad intervenire. Immediatamente dopo i militari dell’Arma, sia dalla Stazione santagatese quanto dal Nucleo radiomobile di San Marco Argentano e poi anche i vigili urbani. Il ragazzo più giovane era già a terra fuori dall’abitacolo ed è stato poi soccorso da un medico del posto in attesa dell’arrivo dell’elisoccorso allertato tramite il 118. L’altro ferito è stato caricato subito dopo sull’ambulanza. I militari dell’Arma intervenuti hanno poi proceduto ai rilievi del caso. Per cause in corso d’accertamento, ma verosimilmente per aver perso il controllo del veicolo, sarebbe stato il furgone, che procedeva in direzione Sant’Agata, ad invadere l’altra carreggiata e ad entrare inevitabilmente in collisione con la monovolume che arrivava in direzione opposta. Gli uomini del Cfs hanno contribuito alle operazioni di soccorso ed a quant’altro necessario. L’arteria è rimasta chiusa al traffico ed è stata riaperta solo dopo la rimozione dei due veicoli incidentati.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners