Tentano di bruciare a Terranova due auto nella notte

Tentano di bruciare a Terranova due auto nella notte
TERRANOVA DA SIBARI - Paura a Terranova, mercoledì scorso, per un incendio, di chiara origine dolosa, che ha coinvolto due automobili. Entrambe, un Opel Astra e una Fiat Panda, appartenenti allo stesso proprietario, erano parcheggiate in via Poerio, in pieno centro cittadino.
È stato il bagliore e il crepitio delle fiamme appena divampate che hanno attirato l’attenzione del proprietario e dei vicini che sono accorsi prontamente in strada riuscendo, da soli, a spegnere le fiamme, limitando i danni subiti e scongiurando, inoltre, il pericolo di propagazione dell’incendio, che avrebbe potuto colpire cose e persone. Sul posto sono accorsi i Carabinieri della locale stazione, alle direttive del maresciallo Giovanni Annicchiarico, dipendenti dal comando di San Marco Argentano, tutti guidati dal Capitano Giuseppe Sacco, i quali hanno constatato che l’incendio, di origine dolosa, era stato appiccato utilizzando del liquido infiammabile. Stando alle prime ricostruzioni dei militari non vi sarebbero motivazioni dietro la vicenda, che per ora pare sia più il frutto di una bravata. La vittima, infatti, non risulta essere né un imprenditore né ricopre incarichi in vista, elementi che lascerebbero presagire una eventuale intimidazione. Con molta probabilità si tratta di un gesto di qualche irresponsabile piuttosto che un atto diretto verso la vittima. Le indagini dei Carabinieri al momento comunque non trascurano alcuna pista. Si attendono i prossimi giorni per ulteriori sviluppi.
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners