Al via la riqualificazione delle aree degradate a San Marco

Al via la riqualificazione delle aree degradate a San Marco
S. MARCO ARGENTANO - Saranno riqualificate, dal punto di vista sociale e culturale, le aree urbane degradate.
L’ha previsto l’esecutivo Mariotti approvando il progetto preliminare. Entrando nel merito della decisione, la legge di stabilità 2015 promuove l’attuazione di un “Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale di aree urbane degradate”. Il Piano è rivolto alle Amministrazioni Comunali che dovranno elaborare un programma costituito da un insieme coordinato di interventi diretti alla riduzione dei fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale. I programmi dovranno essere trasmessi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri e saranno successivamente valutati da un Comitato. Lo stanziamento complessivo è di 200 milioni di euro. I comuni possono presentare progetti che riqualifichino sul proprio territorio aree urbane degradate, individuate sulla base di parametri specifici. Le aree oggetto di intervento individuate sono quelle dell’ex mattatoio e le attrezzature sportive limitrofe, con riferimento agli immobili posti su via Julia. Il progetto preliminare dei lavori e il relativo quadro economico ammontano a circa due milioni di euro, per l’esattezza a 1.990.573,93. L’istanza di finanziamento in questione sarà trasmessa in base al progetto demandato all’Ufficio Tecnico Comunale, che dovrà occuparsi di tutti gli adempimenti successivi necessari alla candidatura del Comune di San Marco Argentano.
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners