Una targa per la "Memoria" alla scuola di Tarsia

TARSIA – Nel pomeriggio di oggi la scuola di Tarsia, diretta dalla dirigente Marisa Veltri, ha apposto la “targa commemorativa” sulla Giornata della Memoria. Si tratta di un riconoscimento che il Ministero IUR ha concesso a 100 scuole italiane, di cui 10 in Calabria. L'evento, ispirato all'opera di collocazione delle “pietre d’inciampo” dell’artista tedesco Gunter Demnig dal 1992, ha visto coinvolte le Direzioni Generali degli Uffici Scolastici Regionali che, nei giorni scorsi, hanno avuto il compito di consegnare le targhe alle scuole italiane. In Calabria è stato il Direttore Generale Maria Rita Calvosa ad incontrare i dirigenti scolastici delle 10 scuole regionali individuate, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose del territorio.

Michel Fingesten e Riccardo Ehrman: storia di un dono

TARSIA - Oggi 25 gennaio 2019 nella sala delle conferenze del Campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia, il sindaco Roberto Ameruso ha presentato al pubblico il quadro "Calabrische Elegie", opera del maestro Michel Fingesten donata da Riccardo Ehrman, anche egli internato a Ferramonti.
La storia del dono è davvero singolare: l'opera -una delle ultime del maestro Fingesten- era stata donata alla madre di Riccardo Ehrman, Giuseppina Thorn, come “ricordo e ringraziamento l'assistenza che lei gli aveva prestato”...

Tanti appuntamenti per il Giorno della Memoria a Ferramonti di Tarsia

TARSIA - Il prossimo 27 gennaio 2019, in ricorrenza del Giorno della Memoria, il Comune di Tarsia fa sì che questo giorno sia utile per rendere la Memoria un elemento vivo: le lezioni del passato sono occasione di riflessione sulle contraddizioni e sulle speranze del nostro tempo. Solo ricordando quello che è stato, possiamo salvaguardare la dimensione democratica della vita oggi.
Il Sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, in stretta collaborazione e sinergia con il Consigliere Delegato alla Cultura, Roberto Cannizzaro e i volontari della Memoria, hanno programmato gli eventi che si svolgeranno non solo nel Campo di Internamento ma anche a Cosenza, a Rossano e in altri paesi della provincia, grazie alla collaborazione con associazioni locali e scuole.

RIcco programma a Ferramonti per il "Giorno della Memoria"

TARSIA - Il prossimo 27 gennaio 2018 ricorre la commemorazione del Giorno della Memoria, formalmente istituita dallo Stato italiano con la legge 211 del 20 luglio 2000. La ricorrenza ha una portata internazionale ed è celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata di commemorazione delle vittime dell’Olocausto. In questo giorno si celebra la liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio 1945 ad opera delle truppe sovietiche dell’Armata Rossa.

Ferramonti, la Fondazione polemizza con il sindaco Ameruso

TARSIA - (Comunicato stampa) Grande soddisfazione è stata espressa dai soci della Fondazione “Museo Internazionale della Memoria Ferramonti di Tarsia” per il bilancio positivo, in occasione delle celebrazioni della Giornata della memoria, raggiunto attraverso la fitta programmazione di quest'anno, apertasi il 25 gennaio 2016 (con l'iniziativa promossa in collaborazione con l'istituto comprensivo di Sibari) e conclusasi il 31 gennaio (a Ferramonti).

I bimbi delle Medie di San Lorenzo al cinema per la "Memoria"

SAN LORENZO DEL VALLO - L’assessorato alla Pubblica Istruzione del comune di San Lorenzo del Vallo ha promosso l’iniziativa “Coltivare la memoria in occasione della Giornata della memoria”. L’iniziativa ha visto protagonisti i ragazzi delle classi III della scuola media che, accompagnati dagli insegnanti, si sono recati presso il cinema Atomic cafè di Castrovillari, lo scorso venerdì 5 febbraio, per la visione del film “Corri ragazzo corri”. Per garantire l'operazione l’assessore Maria Angelica Stamato ha messo a disposizione i fondi dell’indennità di carica per far fronte al costo del cinema non gravando sul bilancio comunale.

Ferramonti candidato a Patrimonio dell'Umanità

TARSIA – Il Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia è ufficialmente candidato ad essere patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco. È questa la notizia che arriva all'indomani della chiusura delle celebrazioni della Giornata della Memoria. A dare l'annuncio è il sindaco tarsiano Roberto Ameruso il quale già durante la manifestazione aveva lanciato la proposta di candidatura per il sito dell'ex campo di concentramento quale patrimonio dell'umanità.

Luoghi e storie da Ferramonti per la Giornata della Memoria

TARSIA – Hanno voluto rendere omaggio ai morti ebrei, sepolti nel cimitero di Tarsia, con una funzione religiosa ad hoc, il Kaddish, gli ospiti israeliani che stamattina erano presenti per celebrare la Giornata della Memoria. Si è aperta così la toccante manifestazione che ha visto le ex internate del campo di concentramento tarsiano, Dina Smadar ed Eva Rachel Porcitan, deporre sassi e terra provenienti proprio da Israele, alla presenza del Rabbino Capo della Comunità ebraica di Napoli, Rav. Umberto Piperno. Il suono dello shofar ha quindi raccolto tutti in preghiera nel campo di Ferramonti, dove anche il vescovo della Diocesi di Rossano Cariati, mons. Giuseppe Satriano, si è unito alla memoria delle vittime dell'olocausto.

Ferramonti di Tarsia patrimonio dell'Umanità. Il sindaco Ameruso ci prova

TARSIA - Si apre con il taglio del nastro della nuova sala museale del campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia la giornata di oggi per la celebrazione della “Memoria” degli orrori della Shoah. Ma non è tutto. L'amministrazione guidata dal sindaco Roberto Ameruso, infatti, sta lavorando affinché Ferramonti diventi “Patrimonio dell'Umanità”. Un lavoro non semplice, ma che parte da una serie di iniziative quali l'allestimento della mostra fotografica arricchita e la partecipazione di scuole giunte da diversi posti della Calabria per incontrare le “bimbe di Ferramonti”, oggi donne che però da piccole hanno trascorso parte della loro infanzia in questi luoghi.

Programma fitto di appuntamenti per la "Memoria" a Ferramonti

TARSIA – (Comunicato stampa) Il Comune di Tarsia utilizza il Giorno della Memoria per rendere la Memoria un elemento vivo: le lezioni del passato sono occasione di riflessione sulle contraddizioni e sulle speranze del nostro tempo. Solo ricordando quello che è stato, guardando indietro per guardare avanti, possiamo salvaguardare il tenore della nostra vita democratica oggi. È questo il significato più importante che il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, attribuisce al Giorno della Memoria, le cui iniziative organizzate nel Campo di Concentramento di Ferramonti di Tarsia per il 2016 si svolgeranno dal 23 al 30 gennaio.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners