A Spezzano due giorni dedicati alla diaspora Arbëreshe

A Spezzano due giorni dedicati alla diaspora Arbëreshe

SPEZZANO ALBANESE – (Comunicato stampa) L’evento fortemente voluto dal delegato al turismo e al marketing Giuseppe Gazzarano, e dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Ferdinando Nociti, intende tutelare la memoria e l’identità Arbereshe, attraverso la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale con la sua lingua i suoi usi e i suoi costumi. Il programma è così articolato: il 6 agosto alle ore 19.00, presso Palazzo Luci si terrà l’incontro istituzionale tra i sindaci della provincia di Cosenza e conferenza stampa. Alle ore 21.00 al Teatro V.Pesce sarà proiettato il docufilm “La Terra di Fronte”, finalista al Tirana International Film Festival 2016, una produzione di Meditfilm e Oltrevela, e sarà presente il regista Fabrizio Lecce e tutto lo staff. Seguirà la proiezione del video “Missione in Albania” dell’amministrazione comunale di Spezzano e alle ore 22.00 si svolgerà la rappresentazione teatrale “Shpia Tates” rigorosamente in lingua arbereshe a cura dell’associazione Vorea di Frascineto.

 Il 7 agosto alle ore 19.00 a Largo della Vittoria ci sarà l’apertura degli stand che ospiterà una importante mostra di libri e pubblicazioni, l’esposizione di artigianato e una mostra di diversi artisti, pittori e scultori e provenienti da diversi comuni dell’intera provincia di Cosenza. Alle ore 21.00 a Villa Signorelli ci sarà il raduno dei vari Gruppi folkloristici arberesh che sono : Il nuovo gruppo folk di Spezzano “Na Gra e Burra ka Spixana”, il gruppo di Cerzeto “Shpirti arberesh”, il gruppo di Firmo “Zemerat e Rea”, il gruppo di Lungro “Te pjekurit ka Ungra”, il gruppo di Frascineto “Arberia”.
Si prosegue con la sfilata dei costumi con intermezzi di ballo e canto sulla via Nazionale fino a Piazza della Repubblica.
La manifestazione prosegue a Largo della Vittoria dove oltre l’esibizione dei gruppi, ci sarà anche l’esibizione canora di Emiliana Oriolo, Mariantonietta Marcovicchio e Salvatore Prato, canti antichi e moderni, balli e danze faranno da cornice ad una bella ed indimenticabile serata presentata da Antonio Gattabria, che si concluderà con la degustazione delle “Vecchiarelle”, dolce tipico spezzanese.
La realizzazione dell’evento è organizzata dal Comune di Spezzano Albanese e curata dall’IPF Onlus. La direzione artistica affidata a Cataldo Pugliese (promotore della Comunità Arbereshe di Roma, rappresentante della organizzazione internazionale RIDA Rete delle Imprese della Diaspora Albanese e membro del direttivo della FAA Federazione delle Associazioni Arbereshe). Pugliese si ritiene estremamente entusiasta della disponibilità collaborativa e di partecipazione riscontrata dalle varie associazioni di tutti i paesi, e dalle varie personalità dell’intera Comunità. Ci auguriamo che questa prima edizione del Festival della Diaspora Arbereshe possa rappresentare un tassello importante per mantenere viva la memoria storica, la lingua e tutto ciò che contraddistingue l’identità della diaspora.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners