Valentina Guaglianone “laureata eccellente” premiata alla Sapienza

Valentina Guaglianone “laureata eccellente” premiata alla Sapienza

SANT’AGATA D’ESARO - Tra i migliori laureati, che hanno concluso gli studi nell’anno accademico 2014/15 distinguendosi per i loro meriti accademici, culturali, sociali e sportivi, c’è anche Valentina Guaglianone. La giovane, originaria di Sant’Agata d’Esaro (Cs), ha ricevuto – nei giorni scorsi – l'attestato di “Laureato Eccellente”, partecipando alla cerimonia di premiazione presso l'Aula Magna del Rettorato, dove i riconoscimenti speciali sono stati consegnati dai presidi di facoltà.

È stata la quarta edizione della "Giornata del laureato", manifestazione organizzata dalla “Fondazione Roma Sapienza” in collaborazione con “Noi Sapienza Associazione Alumni”, in occasione dei 713 anni dall'istituzione dello Studium Urbis. Hanno partecipato alla cerimonia il rettore Eugenio Gaudio, il presidente della "Fondazione Roma Sapienza", Antonello Biagini e il presidente di "Noi Sapienza Associazione Alumni", Gianluca Senatore. Nel corso della manifestazione sono intervenuti il vicepresidente della Commissione europea Federica Mogherini, con un video messaggio, e il presidente del Comitato “Roma 2024”, Luca Cordero di Montezemolo, entrambi laureati della Sapienza.  Valentina Guaglianone, nata nel 1989, è figlia di insegnanti che sono molto “orgogliosi” dei traguardi raggiunti dalla propria figliola. La stessa si diploma a pieni voti presso il Liceo classico dell'Istituto "Tommaso Campanella" di Belvedere Marittimo, discutendo una tesina sul simbolo e l'interiorità. Nel 2008 si trasferisce a Roma per studiare Archeologia presso l'Università degli Studi "La Sapienza". Durante il percorso triennale di studi, opera come borsista presso la Biblioteca di Etruscologia della Facoltà di Lettere e Filosofia de "La Sapienza" (gennaio 2009 - dicembre 2010) e partecipa a diversi scavi archeologici organizzati dall'ateneo. Da marzo 2011 svolge per un anno attività di tirocinio (didattica nelle scuole, visite guidate per bambini, ragazzi ed adulti) per e presso il Museo di “Casal dè Pazzi”, Sovraintendenza di Roma Capitale. A fine marzo 2012 consegue, sempre a pieni voti, la Laurea Triennale in Scienze archeologiche e storiche del mondo classico e orientale, discutendo la tesi "Settecamini (Roma): un progetto per l'antico dimenticato. Investire per riavere". Il lavoro di laurea nasce «dalla volontà di analizzare il bene archeologico e la sua percezione in un contesto socio-economico in continua evoluzione». A settembre 2013 la giovane s’iscrive alla Laurea Magistrale in Archeologia medievale presso "La Sapienza", e a luglio 2015 consegue la Laurea in Archeologia medievale, ottenendo votazione sempre la votazione di 110/110 con lode. Il lavoro di tesi, dal titolo "Interpretazione archeologica e sperimentazione: un contesto da Leopoli – Cencelle”, che è stato presentato in seduta di laurea come un lavoro sperimentale interdisciplinare, è opera della collaborazione tra la Cattedra di Archeologia Medievale, la Cattedra di Archeologia Sperimentale e il Dipartimento di Biologia Ambientale. Attualmente, Valentina Guaglianone è iscritta alla Laurea Magistrale in Discipline demo - etnoantropologiche sempre presso "La Sapienza".

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners