L'Aletti di Trebisacce ricorda Francesco Fusca

TREBISACCE - Il Club per l’Unesco di Trebisacce, in collaborazione con l’Istituto “Aletti”, promuove, nell’ambito della giornata mondiale della poesia e del libro, un incontro dedicato alla memoria di Franco Fusca, ispettore emerito del Miur e socio del Club per l’Unesco di Trebisacce. L’evento è in programma oggi pomeriggio, alle 17 e 30, presso l’aula magna dell’Istituto di istruzione superiore “Aletti”.

Doppio appuntamento per ricordare Francesco Fusca

FRASCINETO – Un doppio appuntamento quello di domani per ricordare il compianto Ispettore Emerito del Ministero Iur Francesco Fusca. Infatti, a partire dalla mattina alle 9.30 l'Istituto Omnicomprensivo di Frascineto ha inteso organizzare un evento per celebrare il poeta, saggista, studioso di etnie, pedagogista di Spezzano Albanese morto improvvisamente lo scorso 30 giugno nella sua casa di Corigliano Calabro. Una mattinata che la dirigente scolastica Rosellina Ferraro ha voluto dedicare per ricordare “un grande uomo, fedele custode del mondo arbëresh”. E su questo ha voluto puntare la dirigente scolastica di una realtà che comprende ben 6 comunità albanofone, invitando tutti nell’Auditorium scolastico per presentare l'ultimo lavoro di Fusca, un libro intitolato “Scritti 2 – tra Pedagogia e Letteratura” (edizioni Expressiva), uscito subito dopo la sua morte e non a caso definito il libro del cuore.

A Mirto centinaia di studenti uniti nel ricordo dell'Ispettore Francesco Fusca

CROSIA – La possibilità di determinare la crescita delle nuove generazioni attraverso l’opera culturale di chi ha speso tutta la vita in favore della scuola. Partendo da questi presupposti l’Istituto comprensivo Crosia Mirto, guidato dal dirigente scolastico Rachele Donnici, ha pianificato una valida giornata formativa per ricordare la figura dell’ispettore emerito del Ministero Iur Francesco Fusca. Non solo una cerimonia commemorativa. L’azione pianificata e messa a segno dal Comprensivo crosimirtese ha voluto rappresentare un momento di crescita reale. Concreto. Una manifestazione che ha avuto una ricaduta di tipo educativo e pedagogico. Un’azione sinergica fra le istituzioni e le agenzie educative presenti nel territorio comunale per indicare ai più giovani la strada da percorrere per progredire sia a livello sociale che culturale. La cerimonia realizzata nella cittadina ionica ha visto la partecipazione attiva di numerosi e illustri ospiti provenienti da diversi centri della provincia di Cosenza.

La Scuola di Mirto ricorda l'Ispettore Francesco Fusca

MIRTO – Prosegue il viaggio nella memoria del compianto Ispettore emerito del Ministero Iur Francesco Fusca che sabato 18 febbraio, alle ore 10 presso il Palateatro “Carrisi” di Mirto Crosia, verrà ricordato attraverso la sua opera culturale. L'evento, organizzato dal locale Istituto Comprensivo, diretto da Rachele Anna Donnici, dalla casa editrice Edizioni Expressiva e con il patrocinio del Comune, vedrà la partecipazione di illustri ospiti. L'appuntamento si inserisce in un progetto avviato lo scorso 13 febbraio a Spezzano Albanese, città natale di Fusca, atto a commemorare la figura culturale dell'Uomo e Professionista che tanto ha fatto per la Scuola italiana.

L'opera Culturale di Francesco Fusca in un convegno il prossimo 13 febbraio

SPEZZANO ALBANESE – Nell'ottica di continuare quel processo di moltiplicazione culturale avviato in Calabria e non solo, l'Istituto Comprensivo di Spezzano Albanese, diretto dalla Dirigente Rosina Costabile, ha organizzato, in sinergia con edizioni Expressiva, una giornata in memoria del compianto emerito Ispettore del Ministero IUR Francesco Fusca. Non un memorial ma un vero e proprio incontro che vuole ricordare Fusca nella sua opera Culturale, utilizzando il suo ultimo libro dal titolo “Scritti 2 – tra Pedagogia e Letteratura” (edizioni Expressiva), uscito qualche giorno dopo la prematura scomparsa dello stesso autore, avvenuta lo scorso 30 giugno.

Presentato con successo il libro di Pierfranco Bruni a Spezzano Albanese

SPEZZANO ALBANESE - (Comunicato stampa) Spezzano Albanese e la nobiltà dei Bruni Gaudinieri. È stato presentato nei giorni scorsi e con successo il libro di Micol e Pierfranco Bruni "Cinque fratelli. I Bruni Gaudinieri nel vissuto di una nobiltà" (Pellegrini) a Palazzo Luci. Dopo i saluti del sindaco di Spezzano Ferdinando NOCITI, che ha toccato punti nodali del Libro, è stata la volta della relazione e dell'analisi storica e letteraria sviluppata da Giuseppe TREBISACCE, già Protettore dell'università della Calabria, che ha scavato nelle pagine dei BRUNI con intelligenza critica grazie anche ad un confronto diretto con fenomeni storico - politici riferiti alle lotte contadine.

Catanzaro ricorda il "Poeta della Gioia" Francesco Fusca

CATANZARO – La città di Catanzaro ha ricordato, ieri pomeriggio nella Sala dei Concerti del Palazzo di Città, la figura del compianto Ispettore emerito del Miur, nonché poeta, scrittore e saggista, Francesco Fusca, scomparso prematuramente lo scorso 30 giugno. A volere l'evento è stato il maestro d'Arte Luigi Raffael, particolarmente legato a Fusca, che, assieme alla direzione della sempre poliedrica scrittrice Bruna Filippone, ha organizzato una manifestazione singolare dedicata al “poeta della gioia”. Fondamentale la partecipazione della Scuola Media “Pascoli-Aldisio” che, con i suoi ragazzi, ha dato un tocco di colore alla serata, armonizzata dalle note della tromba del giovane maestro Tommaso Grazioso.

Franco Fusca a un mese dalla scomparsa

Caro Franco,
è passato già un mese che tu non ci sei. Se verso un altro viaggio… Il viaggio…
A volte il tempo ci attraversa come onde di mare nel vento e noi siamo stati sempre dei naviganti in ascolto della marea d'altura...
Tu non ci sei più a recitare il Cantico degli amori o la festa dei sorrisi e viaggi nel tuo Viaggio per scoprire isole nuove che vanno oltre Ulisse e oltre Calipso...
Resti l'aquilone che sei sempre stato con le tue verità mai taciute e la tua ricerca di prode guerriero nei sentieri del tutto e nella leggerezza del nulla...
Oltre il Golgota ci sono le pazienze che hanno l'umiltà dei camminatori di deserti...
Forse sei entrato in un tramonto dove le ombre sono luci...

Un saluto all'ambasciatore di Spezzano nel mondo: Francesco Fusca

L'Ispettore Fusca nel suo ultimo articolo su “Diritto di Cronaca” (24.06.2016), prima della sua fulminea dipartita, nel commentare positivamente l'approvazione alla Camera della nuova legge denominata “dopo di Noi” che si occupa delle persone con disabilità gravi che restano senza sostegno familiare, riaffermava con forza il ruolo principale della Scuola (con la S maiuscola come soleva dire) nell'integrazione delle persone disabili, nonché individuando sempre nell'istituzione scolastica (nel suo insieme) il soggetto promotore della costruzione di una società inclusiva.
Dall'anzidetto intervento è ricavabile il leitmotiv della sua ricerca, durata oltre quarant'anni.

Condivisioni e divergenze tra un Templare e un laico. Io e Francesco Fusca

Nel tempo c’è il viaggio o nel viaggio bisogna fare i conti con il tempo? Il tempo cammina sulle e nelle nostre vite. Inevitabilmente. Inesorabilmente. Si fa spazio. Amico mio, caro Franco la vita è sempre fatta di condivisioni e divergenze. Noi ci siamo sempre compresi. Ed ora ascoltami tra le parole e le pause.
Si concede agli spazi in un immaginario che tenta di catturare i sogni, il sogno. Quel tempo sul quale tanto abbiamo discusso.
Il tempo quando entra in quella dimensione del viaggio spirituale, tra l'Esodo e l'Avvento, è sempre un restare nell'Essere e nelle nostre esistenze come miracolo e come pagina contemplante.
Certo, tanti sono gli approcci che possono permettere una chiave di lettura a queste dimensioni che io ho sempre considerato metafisiche, pur nella mia costante disubbidienza alle visioni teologiche (lascia che usi questo termine forte).
Il nostro discutere in questo spazio di anni si è riversato su un argomentare articolato, ma sopratutto aveva un approccio divergente.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners