PALLAMANO B/M - Il Terranova cade ad Andria

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
PALLAMANO B/M - Il Terranova cade ad Andria

TERRANOVA DA SIBARI - Pronto riscatto della capolista Lanzara a spese del fanalino di coda Benevento. Il Pontinia, dopo aver sconfitto sette giorni fa il quotato Terranova, ha bissato il successo contro i pugliesi del Fasano. L’Andria ha la meglio sui calabresi dell’Amatori Pallamano Terranova e si assesta al secondo posto in condominio con Fasano e Pontinia.

LA GARA
Andria-Amatori Pallamano Terranova - p.t. 15-7 risultato finale 25-21
Andria: De Giorgio F. 2, Guglielmi R. 5, Lorusso A., Losito R. 3, Carbutti G. 4, Guglielmi D., Porro G. 1, Tursi V., Zagaria F., Zagaria M., Campanile G., D’Ambrosio R., Di Bari F., Marmo V. 10. ALL. REALMONTE N.
A.P.Terranova: Rimoli S., Scirrotta L. 2, Blotta C. 6, Corso A. 3, La Fontana G.1 Pugliese A. 4, Giordano D. 4, Smiriglia A. 1, La Fontana F., La Fontana A., Cassetti F. ALL. PORCO A.
ARBITRI: Fato-Guarini.

Continua il momento negativo per l’Amatori Pallamano Terranova che inanella la terza sconfitta consecutiva. Il 2018 non è iniziato nel migliore dei modi per la società di corso Margherita che ha subito un’involuzione rispetto alla prima parte del campionato. I numerosi infortuni, un po’ di sfortuna e le precarie condizioni degli uomini chiave del team di capitan Pugliese , si fanno sentire e condizionano pesantemente il gioco di squadra. Questa particolare situazione si è notata anche ad Andria. Il Terranova ha disputato un primo tempo abulico e remissivo, concedendo ampi spazi agli attaccanti pugliesi e sbagliando tutto quello che c’era da sbagliare. Una prima frazione da dimenticare. Nella ripresa è uscito fuori l’orgoglio dei veterani e la musica è cambiata, purtroppo il cospicuo vantaggio accumulato nel primo tempo dall’Andria è stato sufficiente per ottenere una prestigiosa vittoria. Mister Porco a fine gara ha dichiarato: “Stiamo attraversando un momento difficile. La reazione dei miei ragazzi è stata tardiva e forse con un po’ di fortuna in più potevamo ottenere un risultato diverso. Adesso, ci sono quindici giorni di riposo e cercheremo di recuperare gli infortunati in modo da essere più competitivi per il rush finale”.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners