Minacciava la ex moglie, arrestato 38enne a Corigliano

CORIGLIANO CALABRO - Lunedì sera, i Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro Centro hanno arrestato C.A. un 38 enne italiano, nato in Germania, ma residente in zona, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio G.I.P., per aver posto in essere ripetute condotte vessatorie nei confronti dell’ex coniuge e per aver violato ripetutamente la precedente misura restrittiva già disposta dall’Autorità Giudiziaria.

Marijuana nel divano di casa: arrestato dai carabinieri

ROSSANO - I militari dell’Aliquota Operativa della Compagnia Carabinieri di Rossano, nel corso di un servizio svolto finalizzato alla prevenzione ed alla repressione in materia di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti C.G., rossanese classe 1984, volto noto alle forze dell’ordine.

Denunciate 4 persone per reati ambientali nella Valle dell'Esaro

MALVITO - I carabinieri della stazione di Malvito, unitamente a personale della stazione carabinieri forestali di Fagnano Castello, al termine di una articolata attività info investigativa, consistita in mirati servizi di osservazione, acquisizione prove documentali, nonché raccolte di testimonianze, hanno deferito in stato di libertà alla procura della repubblica di Cosenza per reati in materia ambientale, deturpamento di bellezze naturali e furto aggravato, n. 4 persone, di cui tre amministratori di tre società operanti nel settore agricolo e movimento terra ed il proprietario di un terreno.

Furto in azienda a Fagnano, arrestato 39enne coriglianese

FAGNANO CASTELLO – (Comunicato stampa) I carabinieri della stazione di Fagnano Castello, unitamente a personale del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di San Marco Argentano, hanno tratto in arresto Arturi Giovanni, 39 anni, coriglianese, noto alle forze dell’ordine, con pregiudizi di polizia in materia di reati contro il patrimonio. L’attività di indagine è stata avviata a seguito di un furto, avvenuto qualche giorno prima all’interno di una cooperativa agricola ubicata nel territorio di Fagnano Castello, dove erano state asportate, tra le altre cose, una cucitrice elettrica industriale per sacchi per castagne, n.3 pc, nonché alcuni pezzi di un’autovettura d’epoca presente nel piazzale dell’azienda.

Truffa alle Poste di Spezzano Albanese. Rubati da un conto circa 120mila euro

SPEZZANO ALBANESE – Scoperta truffa alle Poste di Spezzano Albanese. Nei giorni scorsi, infatti, un inconsapevole correntista è stato derubato di una importante somma di denaro. Si tratterebbe di circa 120mila euro che sarebbero stati sottratti dal conto corrente del malcapitato attraverso uno stratagemma che ha i chiari contorni della truffa. Infatti, qualche giorno addietro, una persona si sarebbe presentata allo sportello con un documento presumibilmente falso dichiarando di voler ritirare tutti i soldi presenti sul conto. Operazione che viene eseguita dagli sportellisti e che viene chiusa senza nessuna difficoltà.

Indagati 33 insegnanti per falso ideologico

COSENZA - La procura della repubblica di Cosenza, al termine di una complessa ed articolata attività investigativa condotta dai carabinieri del comando compagnia di Cosenza, nella mattinata odierna ha concluso le indagini nei confronti di 33 insegnanti, ritenuti responsabili del reato di falsità ideologica commessa dal privato e falsità materiale in atto pubblico.
Le indagini - avviate dai militari dell’arma nell’ottobre del 2016 - hanno consentito di accertare un sistema, diffuso sull’intero territorio nazionale, volto alla falsificazione ed all’utilizzo di diplomi apparentemente rilasciati da istituti magistrali statali e paritari della provincia di Cosenza, nonché da scuole di specializzazione per l’insegnamento di sostegno agli alunni portatori di handicap, concessi dall’“istituto nazionale scuole e corsi professionali” di Cosenza.

Rubavano clementine ad Apollinara, 9 arresti di cui uno in carcere

CORIGLIANO CALABRO – Ieri mattina, i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro, sono intervenuti su di un fondo agricolo destinato a coltivazione di agrumi in contrada Apollinara, dove erano state segnalate delle persone intente a rubare clementine. Personale del Norm - Aliquota Radiomobile di Corigliano Calabro sorprendeva nove soggetti impegnati a sottrarre più di venti quintali di clementine dal fondo.

Autolavaggi non in regola: denunciate due persone per reati ambientali

FAGNANO CASTELLO - I Carabinieri della Stazione di San Sosti, nei giorni scorsi, a seguito di un servizio disposto dalla Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano, si recavano nel Comune di Fagnano Castello (CS) al fine di effettuare alcuni accertamenti mirati al rispetto della vigente normativa in materia ambientale. Giunti nella medesima località, veniva effettuato un controllo presso n. 2 autolavaggi, dove, dal primo, emergeva che il titolare, pur esercitando la professione da diversi anni, non aveva mai provveduto a richiedere agli enti preposti il titolo autorizzativo per poter scaricare in pubblica fognatura i reflui industriali derivanti dall’attività.

Ritrovato senza vita il corpo dell'anziano allontantosi da casa

CASTROVILLARI - E' stato ritrovato nel pomeriggio di oggi in contrada Fossa del Lupo a Castrovillari il corpo senza vita dell'anziano che si era allontanato da casa nella notte del 27 e 28 ottobre scorso. A fare la triste scoperta sono stati i ricercatori che oggi, intorno alle 17, hanno rinvenuto il corpo senza vita del povero Gennaro Bifano dopo diversi giorni di ricerca su tutto il territorio e per le quali erano stati impiegati anche i cani molecolari. Purtroppo non c'è stato nulla da fare, l'anziano uomo si era allontanato da casa durante la notte e lo avevano ripreso delle telecamere di video sorveglianza.

Controlli sullo Jonio, arrestato polacco destinatario di mandato di cattura internazionale

CORIGLIANO - Lo scorso week end i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno proseguito l’attenta azione di controllo del territorio, su indicazione del Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, incrementando i servizi perlustrativi per garantire la sicurezza di quel territorio.
Tre le persone arrestate rispettivamente nei comuni di Rocca Imperiale (CS), Villapiana (CS) e Corigliano Calabro, due quelle denunciate per il reato di ricettazione di munizioni e di gasolio agricolo.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners