CALCIO PROMOZIONE - Il Corigliano batte la Silana 2-1 sotto la neve

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
CALCIO PROMOZIONE - Il Corigliano batte la Silana 2-1 sotto la neve

CORIGLIANO - Su un terreno di gioco al limite della praticabilità e sotto una copiosa nevicata, specie nel secondo tempo, il Corigliano batte la Silana centrando il ventesimo trionfo stagionale. Nella ventitreesima del girone A di Promozione e al “Valentino Mazzola” di San Giovanni in Fiore, la squadra di mister Andreoli fa suo match e intera posta in palio al cospetto di una coriacea avversaria. Condizioni meteo avverse e relativo terreno di gioco che compromettono gestione della palla e economia del gioco per entrambi gli schieramenti. Le abbondanti piogge cadute negli ultimi giorni, il freddo gelido e la nevicata nell’arco della gara minano l’aspetto tecnico- tattico ma non il regolare svolgimento della disputa.

Palla in molti frangenti, infatti, letteralmente frenata dall’intriso fondo. Eroici calciatori in campo e distinti i tifosi sugli spalti, sia di casa che ospiti, che sfidando una glaciale domenica sospingono le proprie formazioni al meglio. Coriglianesi che vincendo, inoltre, allungano a più sei le lunghezze di vantaggio sulla diretta avversaria O. Rossanese. Causa il rinvio, per maltempo a Mirto, della sfida dei bizantini contro il Cassano S., i biancoazzurri, in attesa del recupero, aumentano il proprio bottino sulla primaria inseguitrice. Euforia a fine gara tra squadra, supporter e dirigenza, più che per l’ allungo per la vittoria fondamentale su un campo difficile e contro un antagonista di turno scorbutica e pericolosa. Per la cronaca, ci prova la Silana, al 7’, con Fabiano ma senza successo. All’11, l’arbitro Bottura di Crotone, assegna un rigore contestatissimo al Corigliano per un fallo di mano di Basile in area. Dal dischetto Foderaro si fa respingere in tuffo la conclusione dal portiere Pettinato ma Rinaldi è lesto nel riprendere e ribadire in rete il gol del vantaggio. Per il resto nel corso del primo tempo Corigliano abile nell’amministrare e difendere le folate offensive. Nella ripresa, al 7’ provano il raddoppio, sulla stessa azione, prima Piemontese e poi Foderaro. Lo stesso Foderaro, poco dopo, da buona posizione becca il palo. Frattanto, fa il suo ingresso in campo anche l’amato ex di turno Covelli che si produce in buone progressioni sul proprio versante. Al 29’ st, però, pareggio di Fabbricatore per la Silana con un tiro alla destra di Caruso. Coriglianesi che incassano il gol ma si rigettano in avanti e dopo due minuti si vedono annullare un gol proprio di Foderaro per presunto fuorigioco. Al 33’ nuovo rigore assegnato agli jonici ancora per un fallo di mani: dal dischetto ancora Foderaro che svirgola completamente la palla finita fuori. Il pressing sale e al 34’ st su un azione in mischia lo stesso Piemontese, dopo un batti e ribatti in area piccola, insacca la rete del vantaggio festeggiando sotto i propri tifosi. Al triplice fischio, visto il contesto e il valore dei tre punti, il consueto abbraccio post gara è ancora più “caldo” tra squadra e tifoseria. E da martedì, però, per Tricarico e company nuova settimana di fatiche per predisporre la gara interna contro il San Fili. Da recuperare i già noti claudicanti Calomino, Varriale e Barilari e qualche altro acciaccato dopo l’ultima dura battaglia di San Giovanni in Fiore.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners