CALCIO PROMOZIONE - Altra vittoria del Corigliano sull'Aprigliano

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Foderaro Foderaro

CORIGLIANO - Il Corigliano porta a casa altri tre punti utili alla rincorsa al vertice battendo, nella sfida odierna giocatasi al “Maria ad Nives” di Schiavonea, un combattivo Aprigliano, ben messo in campo da mister Stranges e capace di proporre anche alcune trame di gioco ripartendo in contropiede. Gli ospiti, che lanciano dal primo minuto l’esordiente classe ’98 Mdiaye, giocando una prima parte di match a viso aperto, sfruttando qualche indecisione difensiva biancoazzurra e le condizioni climatiche non certo ideali, visto che nei primi 45 minuti vento e pioggia hanno imperversato su Corigliano.

Nei locali, privi di Rinaldi e Covelli, con capitan Tricarico al rientro ma in panchina all’inizio del match, torna tra i pali Marino e viene confermato Calomino regista basso, mentre il reparto avanzato è affidato a Piemontese. La prima palla-gol capita al 9’ sulla testa di Leta che, su punizione di Concialdi, incrocia quasi a colpo sicuro sul secondo palo ma allarga troppo la mira. Al 19’ segna a sorpresa l’Aprigliano: Greco s’invola verso la porta di Marino mentre la difesa di casa tentenna protestando per una presunta posizione di fuorigioco, la palla carambola tra il portiere in uscita, l’attaccante ospite e Accardo che tenta il recupero in extremis, finendo a Kebe per il comodo appoggio nella porta ormai sguarnita. Al 25’ pareggia però subito il Corigliano che, in un certo senso, si vede restituito il “favore”. Un cross da destra di Foderaro, infatti, viene respinto malamente da Mazza sul corpo di Avolio, con la palla che resta sulla linea di porta e viene depositata in rete facilmente da Piemontese. Al 33’pt Concialdi inizia il suo personale “conflitto” con la porta avversaria, visto che anche stavolta, come in altri casi, legni, parate e palle che escono di poco impediscono all’esterno biancoazzurro di segnare. Nella fattispecie, su rilancio preciso di Leta, Concialdi s’invola sulla destra, rientra verso il centro e lascia partire un sinistro fulminante che si stampa però sul palo lontano. Al 40’ ci pensa però Foderaro a sistemare le cose per il team di casa: il suo cross teso da destra viene mancato da Accardo sotto porta, ma la palla finisce sulla mani di un difensore ospite e per il signor Tundo di Paola è rigore. Tra le proteste ospiti, batte lo stesso Foderaro che spiazza Mazza e fa 2-1. Nella ripresa il Corigliano sfiora più volte il gol, ma il risultato non cambia più, mentre mister Stranges avvia una girandola di cambi, rivoluzionando l’attacco, senza trovare però soluzioni efficaci in avanti. Il Corigliano ci prova con De Marco al 3’ (destro respinto in due tempi da Mazza), con Concialdi al 19’ e al 31’ (nel primo caso, pallonetto troppo “morbido” che Mazza intercetta; nel secondo, tiro da fuori alto di poco), con Foderaro al 41’ (su assist di Concialdi, Foderaro di destro sfiora il palo lontano) e con il neo entrato Varriale al 48’st (il destro a giro viene deviato quel che basta da un difensore ospite). Dopo 4 minuti di recupero, finisce con il Corigliano che festeggia al solito modo sotto la curva degli Skizzati e porta a casa una vittoria importante.

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners