CALCIO UISP - E' ancora scontro al vertice fra Cassano e Terranova dopo la sconfitta del Villapiana

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Cassano Over Cassano Over

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Tiene la vetta il Cassano al termine della ventunesima giornata nonostante l’ostacolo non fosse dei più morbidi, anzi contenesse alcuni aculei con cui ci si poteva far male: il 2-0 sigla nella ripresa (a segno De Luca e Marotta) una vittoria meritata come riconosciuto anche dalla sportivissima dirigenza gialloverde a fine gara. Lo scenario per la squadra di Luciano Caruso si fa interessante: si è sempre dubitato, vista la posizione di classifica degli anni passati, sulle reali potenzialità biancoazzurre ma ad oggi queste perplessità non hanno ragione di esistere. Il periodo di flessione indubbiamente c’è stato (ed è fisiologico) qualche settimana fa, ma oggi tutto sembra pronto in casa cassanese per affrontare il lungo rush finale che designerà la vincitrice di questo appassionante torneo.

Molto potrà dire il recupero della vigilia di Pasqua contro il Terranova che pareggerà i conti delle gare disputate e potrà diradare qualche nuvola nella nostra mente. Nel tabellino dei risultati di questa giornata spiccano le sette reti messe a segno dalla Sinco sul campo dei malcapitati Medici FC, una delle squadre da cui ci attendeva senza dubbio di più in questo campionato. L’undici di patron D’Alessandro è passato a vele spiegate grazie ad una tripletta di Benvenuto Greco, ad una doppietta di Bisignano ed ai gol di Montalto G. e Greco. Inutile dire che, per le proporzioni, si tratta di una vittoria che fa molto rumore e che sancisce la pronta ripresa dei bisignanesi dopo l’inopinata sconfitta della settimana scorsa contro il Fuscaldo. I prossimi impegni, a cominciare dal derby di Sabato con il S.Umile, ci diranno quali potranno essere gli scenari futuri per le due squadre visto che il discorso vale anche per la compagine del presidente Camera, che ha disposto con facilità del Malvito. Tutto deciso già nel primo tempo con la tripletta di Guido Costantino e la rete di Prete: un 4-0 che, ovviamente, non ha lasciato alcuna speranza di recupero agli ospiti apparsi sottotono rispetto a precedenti prestazioni. Prendiamo atto della pronta rivalsa del S.Umile dopo lo stop della settimana scorsa contro il Villapiana che sembrava un po’ avergli tarpato le ali. Con tutto il rispetto per la squadra di Michele Bruno, che pure molti grattacapi ha creato a qualche squadra di alta classifica, si attendono esami più severi ovvero qualche scontro diretto di alta classifica per testare le qualità della squadra. Il derby di sabato prossimo con la Sinco, come detto, capita a proposito. Delude fortemente il Fuscaldo travolto nel secondo tempo da un frizzante San Demetrio che, grazie ad una prestazione veramente degna di nota, cancella dal campo i tirrenici e li rimanda dall’altra parte della Calabria con zero punti e una vagonata di interrogativi. Non pensiamo si potrà lottare per le primissime posizioni se negli ultimi tempi è chiaramente mancata la continuità. Serve a poco ottenere anche delle belle soddisfazioni come la vittoria a Bisignano con la Sinco se poi si perde in casa con il S.Umile e si pareggia a Malvito. Le perplessità non cancellano comunque i meriti della squadra arbereshe trascinata alla vittoria da Luzzi, Salerno e Bellucci che hanno realizzato le tre marcature. Proprio il reparto avanzato, con due calciatori nelle prime posizioni della classifica dei bomber, sembra essere il punto di forza della squadra di mister Liguori. Non molla nemmeno il Terranova cui basta un tempo per disporre di un’Audace molto rimaneggiato: vero che il pronostico era nettamente dalla parte di Quintieri (autore di una doppietta) e compagni, ma è altrettanto vero che, proprio all’andata, non è che la gara fosse finita in goleada, anzi le reti erano proprio rimaste inviolate e a Terranova ancora rimpiangono quei due punti. In questo momento, il divario tra le due squadre è oggettivamente ampio, quindi sarebbe stato difficile ipotizzare un epilogo diverso. Gare in cui la più forte sulla carta ha tutto da perdere e zero da guadagnare. Prendete Fiorito – Medici 1988: in pochi avrebbero scommesso un euro su un risultato positivo degli ospiti e invece ecco il pareggio che alimenta mille rimpianti da una parte e dall’altra. I locali hanno probabilmente avuto un approccio molto soft alla gara e sono stati subito infilzati da Muto. Dopo la rete del raddoppio di Viafora in pochi avrebbero puntato sulla rimonta soprattutto se sai che mancano solo 5 minuti alla fine e se chi insegue ha buttato nel cestino dell’indifferenziato due calci di rigore (uno parato e uno fuori, ahi ahi Martino). Giornate in cui tutto sembra remare contro: poi succede che lo stesso centravanti si riabilita parzialmente accorciando le distanze e Laudonia a tre minuti dalla fine recuperi dallo stesso cestino di prima un punto che non farà tanta classifica ma almeno serve psicologicamente per evitare la botta di una sconfitta inattesa. Dei Medici 1988 e della loro interpretazione non si può che parlare bene: hanno sorpreso gli avversari all’inizio, li hanno tramortiti nell’unica occasione avuta nella ripresa e si sono difesi con sufficiente ordine tranne che nel finale quando, forse, erano stanchi o credevano che il più per la vittoria fosse cosa fatta. Mai dare nulla per scontato. Chiudiamo con il derby tra Sibari e Villapiana: dopo la vittoria esterna dell’andata, ecco il bis per la formazione di mister Praino, evidentemente la bestia nera del BSV. Come in tutti i derby che si rispettino, la classifica vale fin lì e si ricomincia sempre da 0-0 senza un vero favorito. E’ stato così anche questa volta: a deciderlo è stato quell’Altieri che, fino al termine del girone di andata, era esattamente dall’altra parte, con il Villapiana. La sconfitta priva gli ospiti della possibilità di andare in vetta e regala al Sibari una vittoria prestigiosa. Il programma della prossima settimana è ricco di gare interessanti: su tutte San Demetrio – Cassano (occhio agli scherzetti di cui sono capaci gli arbereshe), Fuscaldo – Terranova e uno dei derby di Bisignano Sinco – S.Umile.

RISULTATI 21 GIORNATA

 

Sporting Terranova 2010

Audace

2

0

Medici Cosenza Calcio FC

Sinco Bisignano

1

7

Over San Demetrio

Fuscaldo Over 30

3

0

Fiorito Bisignano

Medici Cosenza Calcio 1988

2

2

S.Umile Bisignano

AxB Malvito

4

0

Sibari Over 2014

BSV Villapiana

1

0

Cassano Over 30

Roggiano Over 30

2

0

 

CLASSIFICA

 

Società

G

P

Cassano Over 30*

19

41

Sporting Terranova 2010*

19

40

BSV Villapiana

20

39

Fiorito Bisignano

20

38

S.Umile Bisignano

20

38

Fuscaldo Over 30

20

37

Sinco Bisignano

20

37

Roggiano Over 30

20

32

Over San Demetrio

20

28

Sibari Over 2014

20

24

Medici CS 1988

20

21

Medici CS FC

20

12

Audace

20

11

AxB Malvito

20

9

 

 

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners