CALCIO UISP - Cassano Pareggia, il Terranova sorpassa e ca in vetta

CALCIO UISP - Cassano Pareggia, il Terranova sorpassa e ca in vetta

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) Diciamocelo onestamente: era da tempo che non si assisteva ad un campionato così incerto ed equilibrato. Questo è sinonimo di interesse, di passione e di fiato sospeso tra una domenica e l’altra. Intanto la più grossa novità si chiama controsorpasso in vetta: il Terranova batte di misura un buon Malvito (i complimenti, doverosi, vanno fatti anche a chi, pur non avendo nulla da giocarsi, garantisce regolarità al campionato) e si riprende la poltrona di prima della classe. Reti messe a segno dal bomber Quintieri e da Max Smiriglia, prima che Forlano riducesse lo svantaggio per gli ospiti. Chi si aspettava una vittoria larga sarà rimasto deluso ma, va sottolineato per onestà di cronaca, il Malvito non è una barca derelitta senza nessuno al timone, ma esattamente la formazione che sette giorni prima aveva fermato il Fuscaldo facendogli perdere l’opportunità di essere praticamente primo in classifica.

La formazione tirrenica si è comunque subito riscattata travolgendo i Medici FC mortificati, però, da un punteggio oggettivamente molto severo visto che si è concretizzato nei minuti di recupero con la terza e quarta rete messe a segno rispettivamente da Leta (il neo acquisto si è inserito subito) e Piluso, con quest’ultimo che ha firmato una doppietta. Della formazione cosentina si è detto già più volte come, purtroppo, sia la brutta copia di quella vista in passato che lottava per vincere il campionato. Oggi pare un gruppo stanco, in cui forse sono mancate pedine fondamentali per compiere il salto di qualità. Si diceva, prima, del Cassano che cede il primato: il punto però conquistato sul campo del Villapiana vale eccome in quanto trattasi di uno scontro diretto fuori casa. In un’atmosfera piena di sportività, è venuta fuori una bella partita decisa dalla doppietta di Carlomagno da un lato (di cui una rete dagli undici metri) e dalle reti di mister Pricoli (che, probabilmente, non compariva nella lista dei marcatori da altra era geologica…Bravo Maurizio!) e da Sarubbo, anch’egli rivelatosi un ottimo innesto rispetto al passato. Chiaro che, vista la successione delle reti, il 2-2 finale autorizza qualche rammarico per la formazione jonica: in un campionato comunque equilibrato e deciso da ogni minimo episodio, queste sono circostanze da sfruttare meglio: in pratica l’1-0 prima e il 2-1 poi andavano capitalizzati anche se l’avversario che c’era di fronte era di indubbio valore. Vittoria pesantissima quella della Fiorito Bisignano sul campo del Roggiano che, almeno momentaneamente, esce di scena dalla lotta per le prime posizioni. Visto l’andamento del campionato non possiamo parlare di un game over definitivo, ma certo è un duro colpo alle speranze di inserimento nelle primissime posizioni: le squadre davanti, infatti, cominciano ad essere troppo e immaginare che si fermino tutte insieme è oggettivamente difficile. La compagine guidata da mister Capalbo ha dato prova di grande organizzazione e solidità avendo resistito agli attacchi avversari dopo la rete messa a segno da Garofalo al terzo minuto di gioco. Tre punti fondamentali per la classifica che alimentano ancora di più il morale in vista della fase decisiva del campionato. Alla lista delle pretendenti al titolo sono ufficialmente iscritte anche le altre due bisignanesi, il S.Umile e la Sinco. Indiscutibile la vittoria della prima che piazza una quaterna contro l’Audace, inchiodato all’ultimo posto. Partita, come era pronosticabile, mai in discussione e in cui spicca la doppietta dell’allenatore Rosalbino De Marco, ormai anche punto di riferimento in campo. Obiettivamente, si attendono esami maggiormente probanti come quello di domenica prossima sul campo del Fuscaldo, uno dei tanti spareggi virtuali che vedremo nelle giornate a venire. Bella vittoria della Sinco di De Bernardo sul campo di un Sibari il cui campionato inizia a mostrare più ombre che luci. Di Bisignano e Benvenuto Greco (che raggiunge l’affollata vetta della classifica cannonieri) le reti che vanificano il momentaneo pareggio di Viscardi. La risalita della formazione di patron D’Alessandro è stata prorompente nell’ultimo segmento di campionato e, a questo punto, nessun traguardo può essere escluso a priori. Certamente una delle sorprese del campionato considerato che in pochi l’avrebbero annoverata tra le prime posizioni in classifica. Chiude il quadro dei risultati la vittoria del San Demetrio contro i Medici Cosenza 1988 grazie alla decisiva doppietta di Luzzi che ha reso inutile la doppia rimonta compiuta dai cosentini grazie alle reti di Caira e all’autogol di Zampino. La prossima settimana non mancano le scintille: il big match è senza dubbio in scena a Cassano tra seconda e prima classificata (Sporting Terranova). Fuscaldo – S.Umile e Villapiana – Roggiano hanno, pure loro, il sapore della gara da tripla, oltre che il fascino dello spareggio di alta classifica.

 

RISULTATI 18 GIORNATA

 

S.Umile Bisignano

Audace

4

0

Over San Demetrio

Medici Cosenza Calcio 1988

4

2

Fuscaldo Over 30

Medici Cosenza Calcio FC

4

0

BSV Villapiana

Cassano Over 30

2

2

Roggiano Over 30

Fiorito Bisignano

0

1

Sporting Terranova 2010

AxB Malvito

2

1

Sibari Over 2014

Sinco Bisignano

1

2

CLASSIFICA

 

Società

G

P

Sporting Terranova 2010

17

36

Cassano Over 30

17

35

Fuscaldo Over 30

17

34

BSV Villapiana

17

33

Fiorito Bisignano

17

33

S.Umile Bisignano

17

32

Sinco Bisignano

17

31

Roggiano Over 30

17

29

Over San Demetrio

17

24

Sibari Over 2014

17

20

Medici CS 1988

17

14

Medici CS FC

17

12

AxB Malvito

17

9

Audace

17

8

 

 

 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners