Valle dell'Esaro, dalla conferma della Bianco all'exploit di Perrone

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
La Bianco e Perrone in azione a Crotone La Bianco e Perrone in azione a Crotone

MALVITO - La “sempreverde” Faustina Bianco continua a stupire con le sue prestazioni; la “new-entry” Antonio Perrone, che di professione fa il farmacista ma con una forte passione per l’atletica potrebbe essere una nuova promessa. La “gazzella dell’Esaro”, com’è denominata la podista di Malvito, che da oltre trent’anni è riuscita ad imporsi in lungo e in largo per lo stivale con la ciliegina delle “non competitor” alla Maratona di New York del 2003, ha forse trovato un degno erede - pur al maschile - a Roggiano Gravina, altro centro del comprensorio.

Perrone, infatti, alla recente Capo Colonna - Crotone, corsa su strada di 10 km, alla quale hanno preso parte circa 300 atleti, di cui 44 donne, ha chiuso il crono nell'ottimo tempo di 41' e 46". La gara, vinta da Alberto Giungato, classe 1997, della Cosenza K42, in 34' e 19", è stata organizzata dalla società sportiva Milon Runners di Antonio Pizzuti e valida come quinta prova regionale del Cds Master di Corsa su strada. Superfluo aggiungere che la gara femminile è stata appannaggio della sempiterna Bianco, che dopo il recente passaggio alla “Dojo Judo Running” del presidente Carmelo Servidio ed essersi ripresa da un guaio fisico ha impiegato 42' e 51" per coprire il tracciato, seguita da Concetta Saffioti (Corri con noi Palmi) in 43'44" e Vanessa Cardamone (Scuola Atletica Krotoniate), in 45'17". La stessa Bianco, subito dopo, si è piazzata seconda a San Giovanni in Fiore in un'altra 10 km. dove è stata preceduta solo dalla Paone (Hobby Marathon). Prosegue, dunque, la buona tradizione podistica nella Valle dell’Esaro che pur non avendo strutture specifiche è riuscita negli anni a passare all’attenzione generale e che ora, con Antonio Perrone, punta a confermarsi nel panorama della corsa a livello regionale e nazionale.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello: Prosegue la buona tradizione podistica nell'Esaro
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners