Famiglia-Scuola: sfida e scommessa di civiltà

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s

francesco fuscaGenitori e Docenti insieme

  • per crescere -insieme- i figli/e-alunni/e --- gli alunni/e-i figli/e, in questa nostra Società glocale liquida massificata reificata omologata biancheggiata, che dis-orienta - dis/perde - perde    e che gli ADULTI ONESTI hanno il dovere di orientare verso i Valori universali (la Pace, i Diritti umani, la Solidarietà, il Lavoro…) e verso il Senso - l’Ontologìa, per un Viaggio di Felicità e Gioia personali e sociali
  • per sviluppare e maturare insieme- i figli-alunni / gli alunni/figli, attraverso la CULTURA/PAIDEIA/HUMANITAS
    • Cultura che è Democrazia Pluralismo Giustizia Libertà …
    • Cultura che trasporta/veicola la Scuola, in primis, perché la Scuola è AGENZIA INTENZIONALMENTE FORMATIVA per il dettato della nostra Costituzione e per le Carte internazionali sui diritti/doveri delle Persone della Terra
    • Cultura che si mangia e che ‘paga’ sempre, a livello personale e sociale …
  • PERSONALITÀ CRITICHE PROBLEMATICHE CREATIVE. Insomma: alla Edgar MORIN (anche Michel de MONTAIGNE, anche …): SÌ alle Teste ben fatte - organizzate - selezionanti… alte: dignitose etiche ; NO alle: Teste ben piene di notizie informazioni nozioni … basse:

    Sovente “Teste vuote” ovvero: piene di niente e di nulla, facilmente controllabili pilotabili governabili sia dal punto di vista psico-fisico sia dal punto di vista intellettivo (Ahimé!). Perché, tra l’altro LA CULTURA È FATICA E SACRIFICIO, IMPEGNO E RESPONSABILITÀ… E, dunque,

    • per liberare -insieme- i figli-alunni / gli alunni/figli, nell’ottica che il figlio- l’alunno APPARTIENE A SE STESSO. E PIÙ A NESSUNO Gibran docet. Sentiamo (ed emozioniamoci, se siamo capaci!) le Parole di Kahlil GIBRAN:

    SUI FIGLI
    E una donna che reggeva un bambino al seno disse:
    Parlaci dei figli.
    E lui disse:
    I vostri figli non sono figli vostri.
    Sono figli e figlie della sete che la vita ha di se stessa.
    Essi vengono attraverso di voi, ma non da voi,
    E benché vivano con voi non vi appartengono.
    Potete donare loro amore ma non i vostri pensieri:
    Essi hanno i loro pensieri.
    Potete offrire rifugio ai loro corpi ma non alle loro anime:
    Esse abitano la casa del domani,
    Che non vi sarà concesso visitare neppure in sogno:
    Potete tentare di essere simili a loro,
    Ma non farvi simili a voi:
    La vita procede e non s’attarda sul passato.
    Voi siete gli archi da cui i figli,
    Come frecce vive,
    Sono scoccate in avanti.
    L’arciere vede il bersagli sul sentiero dell’infinito,
    E vi tende con forza
    Affinché le sue frecce vadano rapide e lontane.
    Affidatevi con gioia alla mano dell’arciere;
    Poiché come ama il volo della freccia
    Così ama la fermezza dell’arco.
    @#°#@

    APPUNTI per svolgere un tema difficile
    APPUNTI per risolvere un problema complesso

    INSIEME i Temi/Problemi di Mamme e Papà, e di Insegnanti: in Famiglia, a Scuola e in Società:

    • ‘Patto’ socio-culturale e, soprattutto, etico di Genitori e Docenti: l’alunno/a - il figlio/a I CARE (alla… don Lorenzo MILANI): mi stanno - ci stanno a cuore
    • FORMAZIONE: insieme armonico di Educazione e Istruzione
    • S. F. I. = Sistema Formativo Integrato ----- alias: nella Società civile (a mo’ d’esempio, nella Società italiana) la SCUOLA è l’Istituzione n. 1 tra le Istituzioni, tutte, che compongono la Società stessa. La Scuola è uno dei “punti forti” de la grande Bellezza del 60% e oltre di Beni materiali im-materiale del Pianeta…
    • Le SCELTE DI POLITICA SCOLASTICA GOVERNATIVA decidono e determinano, nel bene e nel male, il destino qualitativo della Scuola tout court: degli studenti/esse, degli Operatori della Scuola, degli Operatori del territorio, …
    • Al PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ (art. 5, D. P. R. n. 235/07) deve precedere il PATTO DI CO-IMPEGNO CONSAPEVOLE da parte di tutti: Genitori e Docenti, in primis.
    • Lo Statuto delle studentesse e degli studenti (D. P. R. n. 249/1998, modificato con D. P. R. n. 235/2.007) [ * ] è il banco di prova, la cartina di tornasole, della QUALITÀ DEI RAPPORTI UMANI tra gli ‘adulti’ Genitori e gli ‘adulti’ Insegnanti…
    • Fondamentali risultano -per l’ottimale Rapporto Genitori-Insegnanti- la Com-prensione il Dialogo l’Attuazione dei due Istituti della Legislazione scolastica, (assai cari a molti, epperò importanti per tutti): l’Istituto della Culpa in educando e l’Istituto della Culpa in vigilando
    • Infine (per modo di dire) la Cultura della valutazione. Litigi incom-prensioni contenziosi sono all’ordine del giorno, soprattutto in questi ultimi anni, tra Mamme e Papà e Docenti: dalla Scuola dell’infanzia sino al Secondo ciclo d’istruzione.

    @#°#@

    [ * ] «La scuola è luogo di formazione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze, delle competenze e della coscienza critica» (Art. 1, c. 1, Statuto delle Studentesse e degli Studenti)

    Lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria è carta fondamentale per gli studenti italiani che frequentano la SCUOLA SECONDARIA e deve essere considerata da ogni istituto nella stesura del regolamento e del PROGETTO EDUCATIVO. ***Nasce dal confronto aperto dal Ministero della Pubblica Istruzione, su iniziativa del ministro Luigi Berlinguer, con gli studenti attraverso le Consulte degli studenti, emanato con il decreto del Presidente della Repubblica 249 del 24 giugno 1998. ***Lo statuto è stato modificato con il DPR del 21 novembre 2007, n. 235 "Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 24 giugno 1998, n. 249,concernente lo statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria". Il D.P.R. 235/07 inserisce nello Statuto un art. 5 – bis con il quale si introduce il PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ, finalizzato a definire in maniera dettagliata e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, studenti e famiglie e il cui obiettivo primario è quello di impegnare le famiglie, fin dal momento dell’iscrizione, a condividere con la scuola i nuclei fondanti dell’azione educativa. ***Attualmente si sta parlando di modifiche allo Statuto (specie agli artt. 4 e 5) adottate dal governo italiano contro i fenomeni di BULLISMO dilaganti in Italia. ***Lo statuto consta di 6 articoli:
    Articolo 1: Vita della comunità scolastica; Articolo 2: Diritti; Articolo 3: Doveri; Articolo 4: Disciplina; Articolo 5: Impugnazioni; Articolo 6: Disposizioni finali

    0
    0
    0
    s2smodern

    Ultimi da Super User

    Torna in alto

    Sport

    Editoriali

    Rubriche

    Informazioni

    Partners