Gallo su ambulanze del 118: "Si garantiscano i medici a bordo"

COSENZA - «La Calabria rischia di ritrovarsi con sempre più ambulanze senza medico a bordo».
Lo sottolinea il consigliere regionale Gianluca Gallo, all’indomani del grido d’allarme lanciato, a livello nazionale, dal presidente del Sis 118, Mario Balzanelli. «Già a fine Aprile – ricorda l’esponente della Cdl – avevo sollevato perplessità sulle decisioni dell’Asp di Cosenza di ridurre il numero dei medici a disposizione del 118, creando così scompensi in molti centri dell’alto Ionio, come ad esempio Cassano, dove il distaccamento di detto personale ad altri compiti e sedi ha portato ad un sostanziale depauperamento del servizio sin qui egregiamente garantito dalla Pet cassanese, con una media di 1.300 interventi annui che al momento ricadono sulle spalle di due soli medici e di altri loro colleghi a seconda delle situazioni inviati a Cassano alla fine dei loro turni presso le strutture ospedaliere nelle quali sono dislocati».

Rumori molesti della movida, sequestrate attrezzature musicali ad attività

COSENZA - Da qualche tempo la Questura di Cosenza, nel raccogliere le lamentele della popolazione residente in via Parisio e piazza Santa Teresa, in collaborazione con altri enti, sta eseguendo controlli amministrativi e verifiche fonometriche accertando, costantemente nel tempo, il superamento della soglia di normale tollerabilità dei rumori provenienti da alcuni locali posti nella zona predetta, con conseguente violazione della norma del codice penale che tutela le occupazioni ed il riposo delle persone.

Smascherato falso ente noprofit: ha evaso oltre 200mila euro

COSENZA - La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha scoperto una struttura turistica che operava come finta associazione sportiva dilettantistica, ma di fatto svolgeva una vera e propria attività commerciale con un ingente volume d’affari e l’impiego di manodopera in nero.
L’associazione, solo artatamente creata come Ente non commerciale per godere delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa di settore, gestiva uno stabilimento balneare d’élite ed offriva servizi di natura commerciale a soggetti non associati provenienti da varie regioni italiane e finanche dall’Australia.

Saltano le condutture dell'Abatemarco: due feriti e ingenti danni

MALVITO - Un fiume d’acqua, detriti e fango: uno scoppio preceduto da un sibilo squarcia di nuovo località Atera, zona rurale sulla montagna purtroppo già testimone d’episodi del genere. Scoppiano le tubature dell’Abatemarco che passano quasi vicino alle case e tutto si riversa al loro interno. A farne maggiormente le spese due persone, marito e moglie che restano feriti. Per il primo è necessario il trasporto presso l’Ospedale di Castrovillari ed è sotto l’osservazione dei sanitari del nosocomio del Pollino.

Rinvenuto arsenale a Cosenza nell'operazione "Focus 'ndrangheta"

COSENZA - Nella mattinata di ieri, nel corso della disposta attività di controllo del territorio Focus ‘ndrangheta, personale della Squadra Mobile, dell’U.P.G.S.P. della Questura di Cosenza, del R.P.C. “Calabria Settentrionale” e di Unità Cinofile della Questura di Vibo Valentia, ha effettuato una serie di perquisizioni domiciliari in questo Centro a carico di alcuni soggetti gravati da pregiudizi di polizia.

Giornata di studi all'Unical sul "Fascicolo del fabbricato"

RENDE - “Dal fascicolo del fabbricato alla manutenzione programmata, la riqualificazione del patrimonio immobiliare per superare l’emergenza e per la trasparenza del mercato”. E’ questo il tema della giornata di studio promossa per mercoledì 31 gennaio, a partire dalle 9,30, presso l’Aula Caldora dell’Università della Calabria.

Cambio di comando nei Carabinieri Forestali di Cosenza. Perrone subentra a Melfi

COSENZA - Cambio al Comando dei Carabinieri Forestale di Cosenza. Il Ten.Colonnello Vincenzo Perrone subentra al Colonnello Giuseppe Melfi che nei giorni scorsi ha lasciato la guida del Gruppo Carabinieri Forestale di Cosenza. Il Ministero della Difesa, infatti, gli ha concesso un’aspettativa di cinque anni per assolvere al nuovo ed altrettanto prestigioso incarico di Direttore del Parco Nazionale del Pollino. Melfi, al comando Gruppo Carabinieri Forestale di Cosenza, ha effettuato numerose inchieste, finalizzate al contrasto dei tagli forestali furtivi, incendi boschivi la lotta al traffico dei rifiuti, dimostrando grandi doti anche nell'azione di divulgazione e l’educazione ambientale. Ha diretto praticamente tutti gli Uffici dell’assorbito Corpo Forestale fino al livello provinciale occupandosi delle materie tipiche della specialità.

La mostra di Vercillo riscuote successo

COSENZA - Conclusa con successo, a Cosenza, la mostra “Cover come Re-interpretazione sull’arte di Lorenzo Lotto” dall’artista Giacomo Vercillo. Per due settimane, infatti, le opere di Vercillo sono state ospitate nella suggestiva cornice della Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia.
In tanti hanno ammirato i quadri dell’artista rendese che “si appropria delle opere del passato - afferma lo storico dell’arte Concetta Bevilacqua - cogliendo l’essenza dell’immagine, per poi rielaborarle in modo del tutto personale, liberandole dalla forma originaria ed elevandole ad un ideale astratto”.

Circa 45mila euro di sanzioni ad attività di scommesse illegali

COSENZA - Nel corso degli ultimi giorni la Questura di Cosenza, anche in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha intensificato, in tutta la provincia, i controlli nei confronti delle attività di gioco e scommesse.
Particolare attenzione è stata riservata agli operatori illegali nonché degli scommettitori che frequentano i loro esercizi.

Arrestati giovani spacciatori operanti nella Valle del Crati

COSENZA - Alle prime luci dell’alba, nei Comuni di Lattarico, Montalto Uffugo e Cosenza, i militari della Stazione Carabinieri di Lattarico, unitamente a quelli della Compagnia di Rende, con il supporto di un’unità cinofila antidroga di Vibo Valentia, a conclusione di un’attività d’indagine coordinata dal Procuratore della Repubblica di Cosenza, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal G.I.P. del Tribunale di Cosenza, che ha disposto la misure cautelare degli “Arresti domiciliari” nei confronti di Luciano Carnevale, 22enne, residente a Lattarico (CS), e di Claudio Alushi, 21enne, residente a Montalto Uffugo (CS), nonché la misura del “Divieto di dimora nel comune di Montalto Uffugo” nei confronti di un 28enne, albanese, e di un 26enne, cosentino, tutti indagati in ordine al reato di “Detenzione e Spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners