Gelato cassata

Il gelato cassata più semplice che c'è ve lo porto a casa vostra senza fatica alcuna. Una ricetta facile, di quelle quasi stupide, che chi assaggia non può non apprezzare. Il gelato così è buono da solo, servito magari con cioccolato fuso e qualche cialda ed è ottimo come farcia di un meraviglioso e casalingo pan di spagna per una cassata estiva che farà invidia anche alla tradizionale siciliana.

Linguine tonno e 'nduja

Quante volte vi sarà capitato di trovarvi con amici e di dover organizzare una spaghettata dell'ultimo minuto; è ovvio che a quel punto la scelta ricade su aglio olio e peperoncino, ma mi chiedo se non siete stanchi di questo piatto e se non avete piuttosto voglia di dare un tono gourmet e inaspettato alle vostre spaghettate dell'ultimo minuto.
Ho per voi un'idea formidabile da preparare davvero all'ultimo minuto e lasciare di sasso chi si aspettava la solita spaghettata improvvisata.

Panino gourmet

Si inizia ad aver voglia di stare fuori: giornate al mare o in montagna, gite in luoghi meravigliosi si trasformano in tragedia davanti ad uno stoppaccioso e secco panino mal farcito. Il problema è che per fare un buon panino occorre partire da un buon pane e se volete stupire i vostri compagni di villeggiatura preparate una delizia di panino da portarvi dietro in gita, vedrete che brameranno la vostra compagnia.
Una volta preparati i panini con la ricetta del pane alle noci che segue, li farcirete secondo il vostro gusto io vi suggerisco due alternative ma se avete altre golose idee non esitate a scriverle nei commenti.
Panini alle noci
Ingredienti:
300 g di farina di grano terero tipo 00
100 g di farina integrale
15 g di lievito di birra
250 ml di acqua
un cucchiaino di olio extravergine d’oliva
5 g di sale
80 g di noci.
Sciogliere il lievito nell’acqua tiepida poi impastare tutti gli ingredienti (noci escluse) e lasciare lievitare per un paio d’ore. Poi sgonfiare la pasta lavorandola con le dita, aggiungere le noci tritate e formare 6 pagnottelle, disporle su una teglia leggermente unta. Lasciare lievitare ancora e poi infornare in forno caldo, ponendo nella parte bassa dello stesso una ciotola piena d’acqua, per mantenere il giusto grado di umidità.
Panino gourmet 1:
Dividere in orizzontale il panino e spalmare ciascuna metà con una conserva di cipolle di Tropea al balsamico.
Adagiare sopra la metà inferiore del buon capocollo, alcune scaglie di Parmigiano Reggiano e qualche foglia di valeriana (o radicchio selvatico o rucola a vostra scelta), coprire con l’altra metà ed ecco il nostro panino gourmet.
Panino gourmet 2:
Spalmare le due metà del panino con un buon formaggio tenero tipo stracchino, adagiarvi sopra una fetta di speck e poi qualche fogliolina di rucola o valeriana. Un panino freschissimo.

Babà limoncello e fragole

Il babà è in realtà uno dei dolci più semplici se si guarda agli ingredienti eppure è un dolce che diventa difficile perché la sua riuscita sta tutta nella realizzazione, è complicato trovare quella giusta combinazione che alla fine rende il dolce soffice e spugnoso in modo tale da poter essere imbibito e strizzato senza rompersi. Questa ricetta è collaudata e se lavorate bene vi darà risultati sorprendenti. In questa stagione mi piace bagnarlo con limoncello e farcirlo con crema, panna e fragole.

Insalata di fave salmone e quinoa

A maggio non posso non parlarvi di fave, i campi ne sono pieni e poi così fresche, leggere e gustose si prestano alla realizzazione di tanti piatti.
Le fave fresche, povere di grassi, sono fonti di vitamine, soprattutto la C e molte del gruppo B, di vitamina A ed E; sono ricche di minerali, contengono ferro, potassio, fosforo, calcio, sodio, magnesio, rame, selenio.

Ciambelline ebraiche

Semplici e pur tanto profumati biscotti di tradizione ebraica, le ciambelline che vi presento oggi si preparano nel periodo di Pesach, la Pasqua ebraica, e per tradizione non prevedono lievito

La ricotta salata

A primavera vi è abbondanza di latticini e spesso i piccoli produttori vendono porta a porta i frutti del loro lavoro. La ricotta del contadino, quella bella fresca e compatta si presta ad essere salata e gustata anche successivamente. E' perfetta sia dopo 5-6 giorni se si vuol gustare ancora morbida, sia oltre se si vuole grattugiare, io per conservarla e lasciarla essiccare ancora di più l’avvolgo semplicemente in carta da forno e la ripongo nel frigo.

Muffin alla ricotta e canditi

La Pasqua è dietro l'angolo ed io voglio condividere con voi un'ottima ricetta per il brunch pasquale.
Pasqua è per me anche dolci con la ricotta come la pastiera e la cassata, io ho utilizzato canditi e ricotta in un ordine differente realizzando dei gustosi e facili muffin.

Gramigna con fagioli rossi, peperoni e tonno

Quella di oggi più che la ricetta del sabato possiamo chiamarla la ricetta del venerdì, anzi del venerdì di quaresima, poiché si tratta di un semplice primo piatto o piatto unico a tutto gusto ma senza carne e suoi derivati. Un piatto vegetariano quindi, da gustare in questa stagione con la pasta calda e d'estate come insalata con o senza pasta a dire il vero.

Pasta patat'e cozze

Un primo profumatissimo perfetto per questa stagione che abbina le gustose cozze alle semplici patate, una minestra a tutto sapore che si sposa in modo eccelso con pasta corta da minestra ma che non disdegna neppure il matrimonio con le lagane caserecce. A voi la scelta della pasta io vi do la ricetta intanto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners