Stress non ti temo!

Stress non ti temo!

Ebbene sì, l’ho fatto anche io! Si voglia per la curiosità (e soprattutto aggiungerei), si voglia per lo stress che mi trascino dietro da mesi, non ho resistito; ho preso pennarelli, disegno rigorosamente scaricato dal web – prima si tasta e poi si acquista – e giù di colore.
Tra rosso, giallo, un po’ di arancio di qua e un po’ di verde di là, la mia nuova tecnica di rilassamento era finita e… colorata!
Il mio Mandala era pronto per essere contemplato.

Felice come un bimbo che entra in un negozio di caramelle, stringevo tra le mani il mio “capolavoro”.
Fermiamoci un minuto e facciamo un passo indietro. Ho colorato con l’entusiasmo disarmante di un bimbo un Mandala?
E cosa sarebbero questi Mandala? Bene, l’osservazione è più che legittima.
I Mandala sono semplicemente dei tipici simboli spirituali del buddismo che rappresentano l’universo. Vengono realizzati utilizzando cerchi – Mandala appunto – inseriti all’interno di quadrati e arricchiti con simboli sacri.
Proprio questo loro ordine raffigurato, creano una sorta di calma interiore agendo sulla nostra psiche. La calma, la tranquillità che trasmettono, ci permettono di ritrovare il nostro io smarrito e la nostra pace psichica.
In effetti, l’azione del “colorare”, distoglie la nostra mente da ogni pensiero negativo che in quel momento genera un malessere. A mente “ripulita” si riesce, quindi, a vedere ogni cosa con più lucidità.
Ma, il significato più profondo e la bellezza artistica di un Mandala, risiede, però, nelle opere realizzate dai buddisti. Veri e propri capolavori fatti di sabbia colorata che, alla fine del “disegno” e al raggiungimento della serenità interiore, vengono distrutti.
Capisco che ci sia un po’ di scetticismo attorno a questa antica arte. Del resto siamo abituati a pratiche ben diverse per ristabilire il nostro benessere interiore. Si corre, si canta, si mangia, si va da psicoterapeutici… . Ecco, di fronte a tutta questa serie di cose, com’è possibile che qualche linea concentrica e un pennarello colorato possano agire psicologicamente sui nostri malumori?
Ebbene, tirando le somme alla fine di questa mia esperienza, mi sono detta: funziona o non funziona, ci credo o non ci credo, non è poi un così grande dilemma.
Va detto però che, per chi come me considera i simbolismi e i giochi di energie squisite leccornie, non può non concedersi, almeno per una volta, al piacere di realizzare il proprio Mandala.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners