Rifiuti, il Consiglio comunale di Morano boccia la Convenzione regionale sulle nascenti ATO

MORANO – (Comunicato stampa) Il Consiglio comunale, riunitosi ieri in seduta straordinaria/urgente, dopo aver deciso di accorpare i primi due punti, dei tre portati da De Bartolo all’attenzione dell’assemblea elettiva, e rinviare su proposta dell’assessore Sonia Forte l’esame del terzo, inerente al “Baratto amministrativo”, per approfondirne preliminarmente taluni aspetti emersi a seguito di uno studio dettagliato riguardante una delibera della Corte dei Conti, la 27/2016, e realizzato dallo stesso esponente di maggioranza, ha bocciato ad unanimità lo Schema di Convenzione ex art. 4 L. R. n° 14/2014 relativo alla gestione associata del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani ed ha subordinato l’adesione della municipalità moranese alla costituenda Comunità d’Ambito Territoriale Ottimale (ATO) alla preventiva accettazione da parte della Regione Calabria delle modifiche e integrazioni al documento disciplinante, proposte dall’esecutivo locale nel fitto carteggio recentemente intercorso con gli organismi competenti.

In scena a Morano “'O miedeco d'e pazze” di Scarpetta

MORANO CALABRO – All’auditorium comunale, domenica 10 aprile, ultimo imperdibile appuntamento con la XV Stagione di TeatroMusica, ideata ed organizzata da L’Allegra Ribalta presieduta da Massimo Celiberto. Protagonisti della scena saranno proprio i padroni di casa de L’Allegra Ribalta che porteranno in scena “’O miedeco d’e pazze” di Eduardo Scarpetta. Lo spettacolo in tre atti, diretto da Casimiro Gatto, avrà inizio alle 19,30 e sarà replicato domenica 24 aprile alla stessa ora. “’O miedeco d’e pazze!”, il punto d’esclamazione è autografo sul copione del 1908 di Eduardo Scarpetta, è certamente una delle sue opere più popolari e rappresentate, cavallo di battaglia di molti grandi interpreti del nostro teatro di tradizione, in cui ritroviamo l’invenzione di quella straordinaria maschera comica che è Felice Sciosciammocca, personaggio creato da Scarpetta e che l’interpretazione cinematografica di Totò ha reso indelebile nella memoria degli spettatori.

Cer e Psc: De Bartolo e Maradei chiedono la definitiva risoluzione dei due problemi

MORANO – (Comunicato stampa) Duplice iniziativa del primo cittadino di Morano, Nicolò De Bartolo, e del vicesindaco Pasquale Maradei. Mediante due missive indirizzate l’una alla Prefettura di Cosenza, all’Assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Calabria e al Ministero delle Infrastrutture, l’altra al presidente della Regione Mario Oliverio, all’Assessore regionale all’Ambiente Domenico Pallaria e al Dirigente del Settore 2 della medesima struttura, Salvatore Epifanio, i due amministratori hanno chiesto, nel primo documento la definizione della vicenda “CER” (costruzione di 40 alloggi “ERP” ex art. 18 legge 203/91, da riservare alle Forze dell’Ordine), nel secondo lo sblocco del processo di Valutazione Strategica Ambientale (VAS), indispensabile e propedeutica all’approvazione del Piano Strutturale Comunale (PSC).

A Morano Calabro Domenica 3 aprile la commedia comica “Ti scoccia se ti chiamo amore?”

MORANO CALABRO – Domenica 3 aprile, alle 19,30, penultimo appuntamento con la XV Rassegna di TeatroMusica, diretta artisticamente da Franco Guaragna e quest’anno interamente dedicata al fascino della città di Partenope, terra di cantori e depositaria della grande tradizione teatrale. Ospite all’auditorium comunale sarà la Compagnia “Ellemmeti – Libera Manifattura Teatrale” di Napoli con la commedia comica “Ti scoccia se ti chiamo amore?”, scritta da Luca Giacomozzi, giovane autore romano di gran talento. Diretta da Orazio Picella, la pièce è una modernissima e perfetta macchina comica che prende in giro alcuni miti del mondo d’oggi: il sesso facile, la ricerca del successo, l'ostentazione di personalità false.

Gestione rifiuti: De Bartolo scrive a Renzi e al ministro Galletti

MORANO – (Comunicato stampa) Era il 18 febbraio scorso quando il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo, e l’assessore all’Ambiente, Biagio Angelo Severino, con una dura presa di posizione bocciavano il piano regionale di riordino del servizio gestione rifiuti solidi urbani derivante dall’attuazione della Legge Regionale n. 14/2014, che vincola i Comuni a condurre in forma associata le funzioni di organizzazione e governo degli scarti.
I due amministratori scrissero, in quella circostanza, una missiva al primo cittadino di Cosenza, ente capofila dell’omonimo Ambito Territoriale Ottimale (ATO) che raggruppa la provincia bruzia, muovendo importanti rilievi all’impianto della relativa Convenzione di adesione, la cui stipula è resa obbligatoria dal comma 1-bis, dell’art. 3-bis, del decreto legge 13.8.2011 n. 138, convertito in legge n. 148/2011, come modificato dalla legge finanziaria 2015 (art.1, comma 609, legge n. 190 del 2014).

Morano, altri due luoghi di culto dichiarati di interesse storico/artistico

MORANO – (Comunicato stampa) La Soprintendenza delle Belle Arti e Paesaggio della Calabria ha dichiarato, con decreti pervenuti agli atti del Comune di Morano Calabro lunedì 14 marzo scorso, ai sensi dell’art. 10 comma 1 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, di interesse storico/artistico due luoghi di culto: i ruderi di una antica cappella dedicata alla SS. Trinità, che conserva tracce inequivocabili di affreschi bizantini, ubicata nella zona più antica del centro storico, a ridosso del Castello Normanno/Svevo; e la chiesa della Madonna della Sanità, in zona (pre)rurale, poco distante dal centro abitato, lungo la Strada Provinciale 241, nel segmento compreso tra C/da Terrarossa e Piazza Croce.

A Morano, il 19 e 20 marzo prossimi, le “Giornate di Primavera” del FAI

MORANO – (Comunicato stampa) Il Fondo Ambiente Italia – Delegazione Pollino e il Comune di Morano Calabro, hanno presentato ieri in una seguitissima conferenza stampa le “Giornate di Primavera”, che sabato e domenica 19 e 20 marzo prossimi vedranno il vetusto borgo del Pollino protagonista di un evento tra i più attesi nel panorama culturale italiano.
Ne hanno discusso, con il coordinamento del giornalista Pino Rimolo, e declinato l’argomento in tutti i suoi aspetti: il sindaco di Morano, Nicolò De Bartolo, il presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, l’assessore alla Cultura Emilia Zicari, il Capodelegazione del FAI Pollino, Donatella Laudadio, i suoi strettissimi collaboratori, Gianluigi Trombetti e Mimmo Sancineto (settore Cultura), Franco Caruso (Ambiente), Mario Alvaro (addetto stampa FAI Pollino), Lucilla Aprile (Scuole).

Inaugurata la palestra e la biblioteca dell' Istituto Comprensivo di Morano

MORANO CALABRO -(comunicato stampa) Con una bella e raffinata cerimonia sono state inaugurate ieri la palestra e la biblioteca del locale Istituto Comprensivo - plesso Gaetano Scorza. Si è trattato di una festa di colori e allegria. Alla quale hanno partecipato da protagonisti gli alunni di ogni grado, il dirigente scolastico Walter Bellizzi, i docenti, il vicesindaco Pasquale Maradei, il consigliere provinciale Graziano Di Natale, l’assessore alla Pubblica Istruzione Sonia Forte, il suo omologo all’Ambiente e Politiche Energetiche Biagio Angelo Severino.

L'Elisir d'Amore a Morano con la sua orchestra di fiati

MORANO CALABRO – (Comunicato stampa) Sabato 12 e domenica 13 marzo a TeatroMusica arriva l’evento musicale tanto atteso: l’Orchestra di fiati di Morano Calabro, diretta dal M° Massimo Celiberto, presenta “L’Elisir d’amore”, il melodramma giocoso in due atti di Gaetano Donizetti, sul libretto di Felice Romani. Ancora una volta, dopo l’esperienza dello scorso anno con il “Don Pasquale” dello stesso compositore, l’auditorium comunale di Morano Calabro si trasforma in Teatro d’Opera; sul palcoscenico l’Opera sarà eseguita integralmente nella sua versione classica, con scene e costumi dell’epoca, mentre l’Orchestra composta da 45 elementi si sistemerà nella “buca per l’orchestra”, allestita per l’occasione.

Scattano le manette per un ventiduenne di Morano

MORANO CALABRO - (comunicato stampa) Nella serata del 2 marzo, a Morano Calabro, sono scattate le manette per il giovane A​. G. del 94, noto pregiudicato del posto, già sorvegliato speciale. Il giovanotto, che da tempo si atteggia a boss della zona, da quando unitamente ad altri si rese protagonista di un tentato omicidio, ieri sera scorrazzava con la propria autovettura sprovvisto della patente di guida (in quanto revocata).

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners