Scuola: Concorsi in atto (9) - Tre concorsi Nazionali: La partenza... scritta - Il Cammino

La ‘storia’ continua. E si evolve, tra colpi e contraccolpi. Lasciando non pochi strascichi alle spalle di ‘caduti’ per Onestà, per Giustizia, per Rispetto della Legge. Stiamo pensando a tutte quelle Persone laureate, ma non abilitate, che NON HANNO FATTO DOMANDA PER PARTECIPARE ai Concorsi in atto…
E poi ci sono i ‘furbetti’ della casa accanto che, invece, hanno prodotto la domanda.
Che -la domanda- è ‘bocciata’ dal Tar, ma è ‘promossa’, invece, dal Consiglio di Stato (29 aprile 2016), il quale è -com’è noto- organo di appello della giustizia amministrativa (accoglienza delle domande cautelari, provvisorie).

Scuola: Concorsi in atto (8) - Tre Concorsi nazionali: la partenza... scritta

Come promesso, il Governo-RENZI ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 aprile 2016 il Calendario delle prove scritte dei tre concorsi; che si svolgeranno, in tutta Italia, dal 28 aprile 2016 al 31 maggio 2016.
Poteva farlo ‘slittare’. È già successo. E di motivi ce n’erano e ce ne sono. Basti pensare all’alea dei T. A. R. che già hanno dichiarato che il concorso in atto è ‘discriminatorio’ e che anche i NON-ABILITATI hanno il diritto di partecipare ai concorsi, come la normativa -vigente!- prevede.
Ciò detto, vediamo, ad oggi (29 aprile) come sono andate ieri le ‘cose’ e verso dove vanno.

Scuola: Concorsi al via (7) - Tre concorsi nazionali: le date degli scritti

In vista delle date del concorso, Expressiva Comunicazioni ha inteso organizzare dei corsi di preparazione alle prove per Infanzia, Primaria e Sostegno. Info: 0981/958389 – 328/0115304.

Come promesso, il Governo-RENZI ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 12 aprile 2016 il Calendario delle prove scritte dei tre concorsi. Che si svolgeranno, in tutta Italia, dal 28 aprile 2016 al 31 maggio 2016.
Poteva farlo ‘slittare’. È già successo. E di motivi ce n’erano e ce ne sono. Basti pensare all’alea dei T. A. R. che già hanno dichiarato che il concorso in atto è ‘discriminatorio’ e che anche i NON-ABILITATI hanno il diritto di partecipare ai concorsi, come la normativa -vigente!- prevede.
Ciò detto, vediamo alcune date e riflettiamo -a questo ‘punto’- su cosa bisogna fare.

Scuola: Concorsi al via (6) - Tre concorsi nazionali: per vincere un posto

I giorni vanno e l’ansia cresce. Sbagliato! Partenza s-corretta falsa pericolosa: il treno passa ora, bisogna essere pronti e preparati alla stazione, salire e sedere su un bel posto. Quando, ancora, ri-passerà -il treno- è difficile dirlo (e chi lo dice -ciarlatano- è un buffone imbroglione…).
È corretto, invece: (a) pianificare il lavoro; (b) puntare sul concorso che interessa/motiva di più (per quelli che possono operare delle opzioni -avendone titolo); (c) non perdere tempo, perché TEMPO NON CE N’È; (d) frequentare SOLO le Persone anche interessate ai concorsi, che vivono l’esperienza in modo positivo e propositivo, con PASSIONE e ‘FEDE’; (e) selezionare i materiali per studiare (come gli altri concorsi, anche questo concorso già registra una mole immensa di ‘PROPOSTE’ DI TUTTO/NIENTE pedagogico didattico psicologico organizzativo legislativo…;

Scuola: Concorsi al via (5) - Tre Concorsi Nazionali: per Partecipare

PREAMBOLO. Gazzetta Ufficiale del 26 febbraio 2016. Domande -solo on line- entro il 30 marzo 2016, tramite il sistema POLIS; in una sola Regione a meno che… Esclusi i docenti di ruolo; inclusi i docenti in possesso del Diploma magistrale conseguito entro l’a. s. 2001-02.

Fervono i preparativi alla partecipazione ai tre concorsi banditi.

BANDITI -finalmente!- i 3 CONCORSI nazionali

-Tanto tuonò, che piovve!- si dice. Ma, ancora, non piove per niente…
E invece no, scherzavamo, perché: -I CONCORSI SONO STATI BANDITI. Non sono più un… sogno chimera illusione…
Insomma, dopo tanti: -Al lupo! Al lupo!- il lupo arrivò e si chiama Concorso bandito. Insomma, tanto tuonò, che piovve. Veramente!
Era ora, considerate le ‘ufficiali’ uscite del Renzi-Giannini-Pensiero-Azione. Troppe -le uscite ufficiali- sebbene a noi non sfuggano (per la lunga frequentazione di lavoro presso gli Uffici del Ministero P. I. / I. U. R.) le difficoltà, i problemi e gli ‘interstizi’ tra Uffici Ministeri Persone.

Scuola: Concorsi al via (3)

-Tanto tuonò, che piovve!- si dice. Ma, ancora, non piove per niente… La pazienza è una virtù e, per i tempi che corrono, anche l’arma dei forti!
E, comunque, c’è stata -e va registrata- un’audizione della ministra Stefania GIANNINI in Commissione Cultura alla Camera (giovedì, 11 febbraio 2016, ore 13:30), nella quale c’è descritto lo stato dell’arte dell’attuazione e realizzazione della Legge n. 107/15 13 luglio.
Ahimè!, le notizie sono tristi inquiete malinconiche; e, tuttavìa-però, bisogna saperle.

Scuola: Concorsi al via (2)

Tanto tuonò, che piovve! Ma l’acqua ancora non si vede, anche se il cielo è carico del grigio delle nuvole nere che portano pioggia. La pioggia, dissetante, dei desiderati sperati agognati concorsi, per una ‘sistemazione’ lavorativa giuridica, definitiva, delle Persone; ma, prima, per un Atto Dovuto di palese Giustizia e, quindi, di etica sociale.

Scuola: Concorsi al via

Era ora. Tanto tuonò, che piovve! Non ci dovrebbero più essere, ormai, ‘scappatoie’ per il Governo, perché l’atto dovuto della re-visione ri-visitazione delle Classi di concorso, attraverso Regolamento, c’è stato. Mercoledì notte, Consiglio dei Ministri: 20 gennaio 2016.
Le attuali 168 Classi di concorso scendono ora a 116, così come voluto dalla Legge n. 133/08 6 agosto, la quale, tra l’altro, sanciva l’aggiornamento e l’accorpamento delle Classi di concorso: da un lato, la riduzione; dall’altro, la proposta di nuove Classi di concorso in linea con le esigenze della socio-cultura attuale (sono state aggiunte 11).

Sottoscrivi questo feed RSS

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners